Chiude in estrema bellezza gli Europei di Nuoto l'Italia che conquista altri due ori. Piero Codia ha strabiliato nei 100 farfalla e ha vinto in modo clamoroso, mentre Margherita Panziera ha dominato nei 200 dorso, battendo anche il record femminile dei campionati. Bronzo per Vergani nei 50 stile, mentre Arianna Castiglioni è arrivata terza nei 50 rana e ha così ottenuto la sua seconda medaglia in questa manifestazione.

Panziera oro e record

Margherita Panziera, atleta trevigiana, classe 1995, che si allena al Circolo Aniene con Gianluca Belfiore ha stravinto la gara dei 200 dorso abbattendo il muro dei 2'07", chiudendo addirittura in 2'06"18, decimo tempo all time e battendo di oltre un secondo il proprio personale. Sul podio la russa Ustinova e l'ungherese Burian. Il tempo migliore nella gara più importante della sua carriera, almeno per il momento. Dopo la gara a RaiSport ha detto: "Avevo avversarie competitive e questo mi ha aiutato a fare il tempo. Sono contentissima. Gestire l'emozione non è sempre stato il mio forte, ma quest'anno ho imparato a stare calma e i risultati si vedono". 

L'oro di Piero Codia nei 100 farfalla

Il nuotatore triestino ha conquistato l'oro nei 100 farfalla, un risultato strepitoso, e non solo per il primo posto, ma perché Codia è il primo azzurro a scendere sotto il muro dei 51". Codia ha nuotato in 50"64, ottavo tempo di sempre, e ha preceduto nettamente il franese Metella e il britannico James Guy. Solo ottavo il plurititolato Csieh. Anche Codia si allena al Circolo Aniene: "Questo tempo non me lo aspettavo, perché quest'anno ho fatto cose diverse, allenamenti diversi, e non mi sentivo in forma come a Budapest, e invece ho fatto meglio di quasi mezzo secondo. Devo ringraziare il mio allenatore, D'Alessandro, che ci crede di più di me".

Il bronzo di Vergani e della Castiglioni

Andrea Vergani, classe 1997, ha conquistato il bronzo nei 50 stile, meglio di lui solo il greco Gkolomeev e il britannico Ben Proud, vincitore in 21"34. Una medaglia molto pesante.Un'altra medaglia per Arianna Castiglioni che nei 50 rana è giunta terza alle spalle della russa Efimova e dell'inglese Clark.