2.931 CONDIVISIONI
Covid 19
25 Novembre 2021
12:52

Vaccino Covid ai bambini dai 5 agli 11 anni, via libera di Ema: quando partono le somministrazioni

Via libera dell’Ema alla vaccino anti Covid Pfizer-BioNtech per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni. In Italia le somministrazioni dovrebbero cominciare a dicembre.
A cura di Ida Artiaco
2.931 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

L'Agenzia europea del Farmaco (Ema) ha dato il via libera al vaccino Covid Pfizer-BioNtech per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni. La decisione è stata presa nel corso di un meeting straordinario del Comitato per i medicinali a uso umano Chmp, che è stato anticipato rispetto alla data fissata nelle scorse settimane, e in cui è stata discussa la richiesta. Le somministrazioni cominceranno anche in Italia non appena si esprimerà anche l'Aifa, ma non oltre dicembre. "In questa popolazione, la dose di vaccino Comirnaty sarà inferiore a quella utilizzata nelle persone di età pari o superiore a 12 anni  (10 µg rispetto a 30 µg)" spiegano da Ema.

Vaccino Covid ai bambini dai 5 anni con dose ridotta

Il vaccino anti covid per i bimbi sarà somministrato in due dosi che però saranno ridotte rispetto agli adulti e ai ragazzi. "I test sui bambini di età compresa tra 5 e 11 anni hanno mostrato che la risposta immunitaria a Comirnaty somministrato con una dose più bassa (10 µg) in questo gruppo di età è paragonabile a quella osservata con la dose più alta (30 µg)" spiegano dall'Ema, aggiungendo che l'efficacia è risultata al 90,7% nel prevenire i sintomi della covid-19.

"Gli effetti indesiderati più comuni nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni sono simili a quelli riscontrati nelle persone adulte. Includono dolore al sito di iniezione, stanchezza, mal di testa, arrossamento e gonfiore al sito di iniezione, dolore muscolare e brividi. Questi effetti sono generalmente lievi o moderati e migliorano entro pochi giorni dalla vaccinazione" spiega l'Ema, aggiungendo che "Il CHMP ha pertanto concluso che i benefici di Comirnaty nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni superano i rischi, in particolare in quelli con condizioni che aumentano il rischio di COVID-19 grave"

Quando cominceranno le somministrazioni del vaccino Covid ai bambini

Come aveva affermato il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, "direi che per i primi di dicembre sarà disponibile il vaccino per la fascia di età 5-11 che per ora non è coperta e per la quale, sottolineo, al momento non è previsto Green pass o altro obbligo". Lo stesso Sileri ha sottolineato anche che "bisogna vaccinare i bambini perché se si ammalano c'è un rischio che abbiano complicanze anche gravi. E bisogna parlare del Long Covid, perché forse il 40enne non va in terapia intensiva ma così come nei bambini dopo ci possono essere dei disturbi che durano a lungo, perché il virus attacca più organi".

Cosa consigliano i pediatri sul vaccino anti Covid per i bambini

Parere favorevole al vaccino Covid per i bambini dai 5 agli 11 anni è stato già espresso dai pediatri italiani. Come ha spiegato Rino Agostiniani, vicepresidente Sip (Società italiana pediatria) a Fanpage.it qualche settimana fa: "L’attuale aumento dei casi Covid riguarda le fasce di popolazione non vaccinate all’interno delle quali ci sono per l’appunto i bambini, per i quali ancora non abbiamo cominciato la campagna di vaccinazione, ma soprattutto ci sono gli adulti che non hanno aderito alle somministrazioni. Sì al vaccino per la fascia 5-11 per la loro salute, per evitare la diffusione del virus e per farli tornare ad una vita normale".

2.931 CONDIVISIONI
32166 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni