Terrore e morte nelle scorse ore in una banca dello stato della Florida quando un uomo armato ha fatto irruzione negli uffici sparando all'impazzata su dipendenti e clienti prima di barricarsi all'interno per ore fino al blitz finale delle teste di cuoio. Il bilancio finale dell'assalto è terribile: cinque persone sono morte dopo essere state raggiunte da colpi di arma da fuoco. La tragedia nella tarda mattinata di mercoledì, intorno alle 12.30 ora locale, il pomeriggio inoltrato in Italia, all'interno di una filiale della SunTrust Bank a Sebring, a sud di Orlando. A fare fuoco un ragazzo di 21 anni poi arrestato dalle forze speciali Swat della polizia che sono intervenute in massa sul posto.

Gli agenti speciali sono intervenuti nella banca dopo ore di inutili trattative con l'aggressore che non voleva arrendersi. Inizialmente si pensava tenesse persone in ostaggio, in realtà aveva già ucciso tutti quelli che si trovavano dentro. Secondo l'ufficio dello sceriffo della contea di Highlands, citato dai media del posto, alla vista degli agenti il sospetto non avrebbe opposto resistenza arrendendosi. "Dopo l'arresto dell'uomo, esaminando la scena, purtroppo abbiamo dovuto constatare che vi erano almeno cinque vittime, persone che sono state assassinate senza senso a causa del suo gesto", ha aggiunto il capo della polizia di Sebring, Karl Hoglund.

Al momento la polizia non ha chiarito ufficialmente il movente dietro al sanguinoso assalto. In un primo momento si era parlato di una rapina andata male ma alcuni funzionari della polizia di Sebring, citati dia media locali, successivamente hanno detto che è stato lo stesso aggressore a chiamare le autorità intorno alle 12:30 di mercoledì, dichiarando di aver aperto il fuoco all'interno della banca e lasciando intendere che si è trattato di un fatto premeditato e non a scopo di rapina.