335 CONDIVISIONI
Covid 19
18 Marzo 2021
14:52

Nuova mappa Ue delle zone a rischio: 6 regioni e 1 provincia rosso scuro, solo Sardegna arancione

Secondo la nuova mappa aggiornata dall’Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, sono sei le regioni italiane, più una provincia autonoma, classificate ad alto rischio di contagio Covid: Piemonte si aggiunge a Lombardia, Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Campania e Provincia di Trento tra le aree rosso scuro, mentre solo la Sardegna è arancione.
A cura di Ida Artiaco
335 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Sono sei le regioni italiane, più una provincia autonoma, classificate ad alto rischio di contagio Covid-19 nella mappa aggiornata ad oggi, giovedì 18 marzo, dell'Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. La novità più importante riguarda il Piemonte, che si aggiunge a Lombardia, Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Campania e Provincia di Trento tra le aree ad alta incidenza di casi Covid, colorate in rosso scuro. Solo la Sardegna su tutto il territorio nazionale è arancione, vale di dire a bassa incidenza, seguita dalla Valle d'Aosta. Ma, mentre in Italia la situazione non è delle migliori, non si può dire lo stesso del resto d'Europa, dove invece aumentano le zone a basso rischio, come il Portogallo e l'Irlanda.

Quali sono le zone rosso scuro in Italia

L'Ecdc aggiorna la mappa ogni settimana di giovedì sulla base dei dati ricevuti fino al martedì precedente con le restrizioni da imporre sulla libera circolazione dei cittadini nell’Ue. Nelle zone a più alto rischio, quelle per l'appunto rosso scuro, si hanno maggiori limitazioni agli spostamenti, con l’obbligo di tampone e alla quarantena per chi da quelle aree vuole spostarsi nel resto dell’Ue. Si tratta solo di raccomandazioni, più che di vere e proprie restrizioni. Le zone in rosso scuro sono quelle in cui l’incidenza dei contagi è sopra la soglia dei 500 casi ogni 100mila abitanti negli ultimi 14 giorni. In Italia sono rosso scuro al momento Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Campania e Provincia di Trento.

Coronavirus in Europa, cosa sta succedendo

Nel resto d'Europa, come si vede dalla mappa aggiornata dell'Ecdc, continua a migliorare la situazione nella penisola iberica, resta stabile in Francia, con la percentuale più alta delle infezioni nelle regioni a Nord al confine con il Belgio e al sud alla frontiera con l'Italia, in particolare nell'area di Nizza e della Costa Azzurra. Nell'Est Europa, i focolai in Repubblica ceca, Slovacchia e Ungheria si espandono in direzione della Polonia: nel loro complesso questi Paesi hanno registrato più di 560mila nuovi casi di infezione e quasi 11mila altri decessi nella settimana fino al 14 marzo secondo gli ultimi dati Oms, portando il totale dei casi dall'inizio dell'epidemia nella regione a 12.414.434, i decessi a 286.389.

335 CONDIVISIONI
30998 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni