492 CONDIVISIONI
Covid 19
24 Settembre 2021
10:54

“Non vaccinatevi” sul camion delle pompe funebri, la pubblicità provocatoria per convincere i no vax

Un’agenzia pubblicitaria americana e la sua campagna provocatoria per convincere gli indecisi a vaccinarsi contro il Covid-19: domenica scorsa a Charlotte, in North Carolina, è apparso per strada un furgone di pompe funebri con la scritta “Non vaccinatevi”. Ma collegandosi al sito internet della fantomatica Wilmore Funeral Home il messaggio è un altro: “Vaccinatevi ora o ci vedremo presto”.
A cura di Ida Artiaco
492 CONDIVISIONI
Immagine da Twitter.
Immagine da Twitter.
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Un camion nero di pompe funebri con la scritta "Non vaccinatevi" è apparso per le strade di Charlotte, in North Carolina, Stati Uniti, ed è finito ben presto sulle bacheche social di centinai di utenti. Si tratta in realtà di una campagna pubblicitaria provocatoria ideata di un gruppo di creativi locali, chiamato BooneOakley, che ha fatto il giro del mondo dopo che il furgone in questione è apparso domenica davanti al Bank of America Stadium poco prima dell'inizio della partita dove a scontrarsi erano i Carolina Panthers contro i New Orleans Saints. Sulla fiancata del camion si fa riferimento infatti alla Wilmore Funeral Home, con tanto di indirizzo internet e numero di telefono. Ma quando si entra sulla pagina web c'è semplicemente scritto: "Vaccinatevi ora o ci vedremo presto", con un link che collega direttamente al sito dove trovare gli appuntamenti per ricevere la propria dose di siero. Chi ha provato a chiamare al numero indicato, ha ricevuto la risposta di una voce preregistrata che dava le stesse indicazioni per la vaccinazione.

BooneOakley ha mantenuto l'anonimato per 24 ore, giusto il tempo di far crescere la curiosità intorno alla propria campagna pubblicitaria. "Siamo stati noi, fatevi vaccinare", hanno scritto su Twitter dissipando ogni dubbio. Negli Stati Uniti, dove la campagna di vaccinazione contro il Coronavirus procede a rilento soprattutto in alcuni stati, che non sono riusciti raggiungere neanche il 50% di popolazione immunizzata, le stanno provando tutte per convincere gli indecisi a sottoporsi alla somministrazione. Tra questi c'è proprio la Carolina del Nord, dove gli over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale sono il 48,8%. Eppure il numero di casi e di decessi continua a salire: dall'inizio della pandemia si sono sono contati rispettivamente 1.35 milioni di contagi e 15.829 morti con circa seimila nuove infezioni al giorno.

Intervistato dal Washington Post, David Oakley, il presidente dell'azienda da 22 dipendenti, ha affermato che l'idea di creare un finto business di pompe funebri sembrava una buona provocazione per richiamare l'attenzione sul problema. "È un modo diverso per far arrivare sempre lo stesso messaggio: prenotate la vostra dose e fatevi vaccinare. È una causa a cui teniamo molto, dovremmo tutti cercare di mettere a disposizione le risorse che abbiamo per il bene della nostra comunità", ha sottolineato. Tuttavia, non molti sembrano aver apprezzato l'idea. Non solo alcuni utenti no vax sui social, ma anche gli esperti hanno sollevato alcuni dubbi sull'efficacia di una campagna del genere. Stacy Wood, professoressa alla North Carolina State University che studia la promozione del vaccino contro il Coronavirus, ha affermato che quella di BooneOakley è stata una operazione pubblicitaria troppo pressante per cambiare la mente di una persona non vaccinata. Semmai, ha detto, rischia di rafforzare la loro posizione. "Studiando il modo in cui si fanno le scelte, gli esperti di marketing hanno scoperto che quando le persone si sentono spinte a una decisione particolare, e con una pressione sufficiente, le fa sentire come se la loro effettiva libertà di scelta fosse intaccata".

492 CONDIVISIONI
27554 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni