233 CONDIVISIONI
21 Febbraio 2018
17:33

Nigeria, nuovo attacco di Boko Haram: “Rapite 111 ragazze”

Le ragazze sono state sequestrate da una scuola in un villaggio nei pressi del confine con il Chad.
A cura di D. F.
233 CONDIVISIONI

Non meno di 111 studentesse di una scuola attaccata la sera del 19 febbraio dai miliziani jihadisti di Boko Haram sono scomparse. Lo rende noto la Bbc citando il governatore dello stato di Yobe, dove è avvenuto il blitz dei terroristi islamici. La maggior parte delle studentesse e degli insegnanti sono riuscite a scappare la sera dell'attacco dopo aver sentito gli spari dei jihadisti che si stavano avvicinando alla scuola nel villaggio di Dapchi. L'allarme è stato lanciato dai genitori che si sono ritrovati stamani fuori dalla scuola. Prima di fuggire, i jihadisti di Boko Haram hanno saccheggiato la scuola.

I dettagli del rapimento non sono stati resi noti ufficialmente, ma se l'azione di Boko Haram verrà confermata si tratterebbe del più grave attacco a quattro anni dal sequestro delle 276 studentesse strappate dai banchi di una scuola di Chibok. Sulla liberazione di quelle ragazze venne inaugurata la campagna #BringBackOurGirls. Da allora, alcune decine di studentesse sono riuscite a scappare, un centinaio sono  state liberate in cambio di un riscatto – che secondo il Wall Street Journal ammontò a tre milioni di dollari – e il rilascio di cinque prigionieri fra l'ottobre del 2016 e il maggio del 2017. Altre sono però ancora in mano al gruppo terroristico che ha giurato fedeltà allo Stato Islamico.

Il nuovo sequestro di studentesse risale a due sere fa: 18 camion pieni di miliziani sono entrati nella città al confine col Ciad conducendo un attacco con mitra ed esplosivi. I colpi escplosi, secondo quanto riferisce il sito saharareporters.com, avrebbero allertato le 740 studentesse presenti nell'edificio e le loro insegnanti consentendo a molte di mettersi in salvo. Gli uomini di Boko Haram si sarebbero avventati soprattutto sulle provviste della scuola, portandole via insieme a macchinari medici e tecnologici. Ma avrebbero messo le mani anche su decine di ragazzine rimaste indietro.

Sul numero delle ragazze rapite però è mistero. Il responsabile dell'educazione della regione di Yobe ha dichiarato a France Press: "Non sappiamo con precisione quante sono le ragazze che mancano all'appello. I numeri variano fra 67 e 94. Alcune le abbiamo ritrovate nei villaggi vicini: stiamo rifacendo l'appello e solo allora capiremo se alcune delle ragazze sono state rapite".

233 CONDIVISIONI
Uganda, le scuole riaprono dopo quasi 2 anni: le lezioni sospese nel marzo 2020 per Covid
Uganda, le scuole riaprono dopo quasi 2 anni: le lezioni sospese nel marzo 2020 per Covid
Nuovo centro tamponi della Croce Rossa: "Gratis per i bimbi, andiamo incontro alle famiglie"
Nuovo centro tamponi della Croce Rossa: "Gratis per i bimbi, andiamo incontro alle famiglie"
189.618 di Daniele Napolitano
Bolsonaro appare in conferenza stampa e poi lascia l'ospedale
Bolsonaro appare in conferenza stampa e poi lascia l'ospedale
3 di askanews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni