Quattro persone sono state rinvenute senza vita all'interno di un palazzo a nord di New York nel giorno di Santo Stefano. Secondo la polizia, le vittime sarebbero due giovani fratelli, la loro madre e la compagna lesbica della donna. Diverse fonti delle forze dell'ordine hanno dichiarato all'Albany Times Union che tutte e quattro le vittime sarebbero state trovate legate e con la gola squarciata. “Si tratta di un atto di ferocia” ha detto il capo della polizia di Troy, James Tedesco, al giornale locale. “Sono 42 anni che faccio questo lavoro, ma non mi era mai capitato di trovarmi di fronte ad una scena del genere. Non ho parole” , ha detto. “Ma le emozioni di un agente di polizia sono qualcosa che devi reprimere perché c'è un lavoro da fare", ha detto Tedesco, che ha preferito non rivelare altri dettagli sulla strage. “In questo momento, il nostro compito è quello di consegnare questa persona alla giustizia ". La madre dei due piccoli di 11 e 5 anni ha 26 anni, mentre la sua compagna ne ha 22.

“Vogliamo fare un appello alle persone della comunità che potrebbero avere informazioni su ciò che è accaduto, affinché ci contattino il prima possibile” ha aggiunto Tedesco. “Abbiamo molta paura. Non sappiamo chi abbia potuto fare una cosa del genere. Finché non lo scopriremo, è certamente sensato essere vigili e tenere le porte chiuse” ha detto Jackie Robinson Sr, pastore della chiesa battista di Oak Grove. Finora non è stato effettuato alcun fermo. “Fino a quando non avranno catturato l’assassino, avremo sicuramente i nostri motivi per avere paura”, ha detto il pastore al Times Union.