È morto all’età di novantacinque anni Robert Mugabe, ex presidente dello Zimbabwe. Secondo fonti citate dall’agenzia Reuters, il decesso di Mugabe è avvenuto a Singapore, dove l’ex capo di Stato si trovava ricoverato in una clinica. Robert Mugabe, primo presidente dello Zimbabwe dopo l’indipendenza, aveva governato il Paese dal 1980 per oltre tre decenni, prima di essere estromesso nel 2017 con un colpo di Stato militare. Negli anni Ottanta Mugabe era stato primo ministro dello Zimbabwe, e poi dal 1987 ne era diventato presidente instaurando un regime dittatoriale. Il 21 novembre 2017 si era dimesso da Presidente dello Zimbabwe dopo essere stato posto sotto la custodia dell'esercito appunto in occasione del colpo di Stato.

La notizia della morte di Mugabe data dal suo successore su Twitter – La notizia della scomparsa di Mugabe è stata data venerdì su Twitter dal suo successore Emmerson Mnangagwa. “È con grande tristezza che annuncio la morte del padre fondatore dello Zimbabwe ed ex presidente, Robert Mugabe”, si legge nel post pubblicato dall'account presidenziale. Il presidente lo ha definito "un'icona della liberazione che aveva dedicato la sua vita all'emancipazione del suo popolo: il suo contributo alla storia della nostra nazione e del nostro continente non sarà mai dimenticato", ha scritto nel tweet.

Era malato e ricoverato da tempo in una clinica di Singapore – Leader del partito Zimbabwe African National Union (ZAPU), dal 24 luglio 2014 fino alle dimissioni Mugabe è stato il più anziano capo di Stato o di governo del mondo. La famiglia dell'ex presidente ha confermato alla Bbc che Mugabe è morto a causa di una malattia, non rivelata, a causa della quale era ricoverato in un ospedale di Singapore dall'aprile scorso.