30 Settembre 2021
09:24

Massacro in un carcere dell’Ecuador, detenuti decapitati e dati alle fiamme: più di cento i morti

Più di cento i morti e almeno 80 le persone rimaste ferite negli scontri avvenuti la scorsa notte nel Penitenziario Litoral di Guayaquil in Ecuador. Detenuti uccisi, decapitati e dati alle fiamme in un vero e proprio massacro che pone di nuovo l’accento sulla gestione degli istituti penitenziari nel Paese.
A cura di Chiara Ammendola

Sono 116 le vittime degli scontri iniziati martedì nel Penitenziario Litoral di Guayaquil in Ecuador. Il numero è stato confermato in una conferenza stampa dal presidente del paese Sudamericano, Guillermo Lasso, che ha sottolineato che nessuna delle vittime appartiene alle forze dell'ordine. Mentre sono almeno 80 le persone rimaste ferite, tutti detenuti che sono stati trasportati nei vicini ospedali della città. Per fermare gli scontri sono intervenuti più di 400 agenti.

Gli scontri tra bande per il dominio e le gestione dei traffici di droga

Si tratta di un vero e proprio massacro iniziato con uno scontro tra le bande criminali che operano nella prigione Penitenciaría del Litoral di Guayaquil, in particolare il gruppo dei Los Choneros. Sarebbero stati questi ultimi a organizzare una "festa di compleanno" per uno dei capi banda chiamato Victor che aveva come unico scopo quello di imporre il proprio predominio sulla gestione del carcere stesso sulle altre bande criminali, quelle di Los Lagartos e Los Tiguerones. Da tempo in Ecuador la situazione delle carceri è esplosiva, e questo ultimo massacro è il secondo con il maggior numero di vittime registrato quest'anno in una prigione del Paese. Il più violento si è verificato il 23 febbraio scorso nelle carceri di Guayaquil, Cuenca e Latacunga. In quell'occasione ci furono 79 morti. Di fatto questo è stato lo scontro in carcere più cruento nella storia dell'Ecuador. Ma la violenza nelle prigioni del Sudamerica si ripropone costantemente: gli scontri tra bande che dal carcere gestiscono attività e traffici di droga dentro e fuori sono uno dei temi più dibattuti anche dalla politica locale che non sembra capace di agire per mettere un freno.

Le iniziative green per il Pianeta: tra i protagonisti, i detenuti del carcere di Bollate
Le iniziative green per il Pianeta: tra i protagonisti, i detenuti del carcere di Bollate
Covid Italia, 8.569 casi su 595.812 tamponi e 67 morti: dati e bollettino di giovedì 11 novembre
Covid Italia, 8.569 casi su 595.812 tamponi e 67 morti: dati e bollettino di giovedì 11 novembre
Detenuto trovato morto in carcere a Caltagirone: strangolato nel sonno dal compagno di cella
Detenuto trovato morto in carcere a Caltagirone: strangolato nel sonno dal compagno di cella
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni