848 CONDIVISIONI
6 Febbraio 2018
11:17

“Mamma, voglio morire”. La straziante lettera della bimba tormenta dai bulli a scuola

Millie è stata presa di mira da un bullo che frequenta il suo stesso istituto, a Liverpool. La piccola è arrivata a ferirsi da sola pur di non andare a scuola. “Le ha detto che massacrerà la sua famiglia di notte e per questo lei ora non dorme più, dice che deve proteggerci” dice in lacrime la madre.
A cura di B. C.
848 CONDIVISIONI

Tormentata dai bulli a scuola, ha scritto una straziante lettera ai suoi genitori: “Mamma, voglio morire”. Naomi O'Neill, 28 anni, è rimasta sbalordita quando ha trovato quel bigliettino sotto il cuscino della figlia maggiore Millie, 8 anni. Secondo quanto raccontato dalla donna a Liverpool Echo, la piccola da settimane è diventato oggetto di minacce da parte di un bullo: “Le ha detto che massacrerà la sua famiglia, mia figlia è così spaventata da arrivare a ferirsi da sola a casa per non andare a scuola”, ha detto la donna. La piccola nella sua lettera ha scritto che “nessuno dovrebbe sentirsi come mi sento io. Sono triste, mi sento diversa, strana, non importante, arrabbiata, stupida e ferita". E poi il disperato grido di aiuto: "Per favore aiutatemi a smettere di essere vittima di bullismo". Il preside della Lister Junior School di Tuebrook, a Liverpool, si è detto "scioccato e rattristato" nel sapere della lettera.

I genitori di Millie hanno appreso dei presunti atti di bullismo dopo essersi accorto che la figlioletta la notte non riusciva a dormire e l'hanno portata da uno specialista. La bimba ha detto che “deve proteggere” i suoi genitori di notte dal bullo che “li vuole massacrare”. Naomi ha spiegato che il bambino responsabile di quegli atti sarebbe stato “disciplinato”, ma “altri bambini continuano a fare i prepotenti contro Millie”. E ricorda il momento in cui ha trovato il biglietto: "Sono andato a farle letto e ho trovato quella lettera sotto il cuscino. Non ci potevo credere. Si potrebbe dire che è stato scritta di fretta come se lei fosse nel panico, di solito ha una bella calligrafia. L'ho fatta sedere e le ho chiesto cosa c'era che non andava e lei mi ha parlato del bullismo. Poi mi ha detto: ‘mamma, voglio morire’. Non ti aspetti di sentire cose del genere da una bambina di otto anni."

Naomi ha anche notato dei preoccupanti cambiamenti nel comportamento della figlia: la bimba ha perso peso, non vuole indossare determinati vestiti e cerca di camuffare il suo aspetto prima di uscire. La donna ha spiegato che la sua intenzione di condividere coi media questo problema è dettato dall’intenzione di “sensibilizzare più persone possibili, perché penso che la gente creda che siano solo i ragazzi più grandi ad avere problemi come questo, e invece non è così” spiega la mamma di Millie. "Ho detto a mia figlia che ci sono centinaia di persone che la sostengono ed è tornata a sorridere dopo diversi giorni” ha detto, commossa, Naomi.

848 CONDIVISIONI
"La mia morte è condanna per chi ne è stato la causa" la lettera dell'ex assessore suicida Burzi
"La mia morte è condanna per chi ne è stato la causa" la lettera dell'ex assessore suicida Burzi
Trento, mamma no-vax non vuole che figlia si vaccini, 13enne si rivolge al Tribunale: ok a prima dose
Trento, mamma no-vax non vuole che figlia si vaccini, 13enne si rivolge al Tribunale: ok a prima dose
"Io, dislessica, venivo considerata l'ultima della classe ma ce l'ho fatta a laurearmi: ho vinto io"
"Io, dislessica, venivo considerata l'ultima della classe ma ce l'ho fatta a laurearmi: ho vinto io"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni