2.350 CONDIVISIONI
19 Novembre 2021
11:31

La Francia vieta la vendita di cuccioli nei negozi e l’utilizzo di animali selvatici al circo

Una nuova legge approvata in Senato in Francia volta a tutelare gli animali dai maltrattamenti, vieta la vendita di cuccioli di cani e gatti nei negozi e bandisce gli animali selvatici dal circo e dai parchi acquatici.
A cura di Chiara Ammendola
2.350 CONDIVISIONI

Stop alla vendita di cuccioli di cani e gatti nei negozi e divieto di utilizzare gli animali selvatici nei circhi e nei parchi acquatici. Sono questi i principali emendamenti contenuti nel nuovo decreto legge approvato in Francia che ha come obiettivo la tutela degli animali. Il Senato ha approvato la legge quasi all'unanimità con 332 voti favorevoli, un voto contrario e dieci astenuti: il primo provvedimento, quello che riguarda la vendita di cuccioli nei negozi di animali sarà introdotto a partire dal 1° gennaio 2024. Ma le nuove regolamentazioni riguarderanno anche la vendita online, canale attraverso il quale negli ultimi anni è cresciuto in maniera esponenziale il traffico illegale di specie protette e in via di estinzione. Un modo per favorire invece l'adozione, canale attraverso il quale sarà possibile accogliere in casa un animale. In questo senso verrà istituito un certificato di conoscenza tramite il quale si certificano le specifiche esigenze della specie adottata, di fatto contrastando l’acquisto fatto per semplice capriccio e senza convinzione.

Il divieto di utilizzare animali selvatici nei circhi e negli acquari sarà graduale ma dal 2028 saranno banditi in via definitiva anche dalle case private. Nessuno potrà acquistarli dunque. Vietati dunque anche gli spettacoli con delfini nei parchi acquatici e, con effetto immediato, gli allevamenti di visoni. Secondo quanto riportato dai media locali, le attività circensi nel paese sono circa 120 e in molte hanno già iniziato a protestare contro la nuove legge che potrebbe danneggiare il settore. Le pene per chi viola la legge saranno piuttosto severe, mentre verranno inasprite le pene per chi commette soppressione senza giusta causa, abbandono e maltrattamento, con sanzioni fino a 75mila euro e 5 anni di carcere. Una legge che pone l'Italia ancora lontana in fatto di tutela degli animali, visto che nel nostro paese è ancora legale vendere animali di razza, sia negli allevamenti che nei negozi.

2.350 CONDIVISIONI
Il cane non riemerge più dal fiume, i vigili del fuoco lo portano in salvo
Il cane non riemerge più dal fiume, i vigili del fuoco lo portano in salvo
144 di Cronaca
Afhganistan, manichini "decapitati" per ordine dei talebani
Afhganistan, manichini "decapitati" per ordine dei talebani
34 di askanews
Parlamento europeo, chi sono i candidati alla presidenza: domani il voto
Parlamento europeo, chi sono i candidati alla presidenza: domani il voto
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni