Avevano detto che si sarebbero fermati, che non avrebbero più messo al mondo altri bambini. Invece, ci sono ricascati e i Redford, la famiglia dei record con all'attivo 21 figli, si allarga. Su Facebook hanno infatti annunciato l'arrivo del 22esimo bambino. Succede ancora una volta a Morecambe, un paesino del Lancashire, in Inghilterra, diventato famoso proprio grazie a mamma Sue, 44 anni, e papà Noel, 48, che sostiene tutti con il suo lavoro da fornaio. "Sono incinta di 15 settimane – ha detto la donna in un video su YouTube per annunciare la gravidanza dei record -. Nascerà ad aprile e vorremmo che fosse un maschio".

Just uploading an exciting vlog that will be going live tonight ❤️😊

A post shared by Radford Family (@theradfordfamily) on

Nessuno si aspettava questo annuncio, anche perché meno di un anno fa, dopo la nascita dell’ultima bimba, mamma Sue aveva dichiarato alla stampa inglese: "Basta figli: ci fermiamo qui. Butterò nel secchio tutti gli abiti premaman. Essere incinta non mi mancherà per nulla. Ora ci godremo semplicemente i nostri figli e i nostri nipoti", aveva detto in una intervista al The Sun. La signora Radford rimase incinta per la prima volta a soli quattordici anni. Lei e l’allora diciottenne Noel, entrambi adottati da bambini, decisero di dare alla luce il piccolo e di sposarsi. Il primogenito, Chris, ha ora trent’anni. A lui sono seguiti Sophie (25), Chloe (23), Jack (22), Daniel (20), Luke (18), Millie (17) Katie (16), James (15), Ellie (14), Aimee (13), Josh (12), Max (11), Tillie (9), Oscar (7), Casper (6), Hallie (3), Phoebe (2), Archie (18 mesi) e Bonny Raye, di neanche un anno. I primi due figli si sono a loro volta sposati, mentre tutti gli altri vivono ancora sotto lo stesso tetto a Morecambe. I coniugi hanno dichiarato di gestire abbastanza bene la numerosa prole, nonostante le difficoltà quotidiane. La famiglia dei record spende per la spesa settimanale 350 sterline, circa 400 euro, che derivano dal lavoro di fornaio di Noel e da un piccolo contributo statale di circa 175 sterline sempre a settimana.