695 CONDIVISIONI
7 Settembre 2022
21:08

Indagato Didier Raoult, il guru dell’idrossiclorochina contro il Covid: “Gravi irregolarità”

Didier Raoult, infettivologo francese e tra i principali sostenitori dell’idrossiclorochina contro il Covid-19, risulta indagato in Francia per aver falsificato i suoi studi e per “gravi disfunzioni” nella gestione dell’Istituto IHU Méditerranée Infection.
A cura di Ida Artiaco
695 CONDIVISIONI
Immagine da Facebook.
Immagine da Facebook.

Ancora guai con la giustizia per Didier Raoult, infettivologo francese tra i principali sostenitori dell'idrossiclorochina contro il Covid-19.

L'esperto dovrà infatti affrontare una nuova inchiesta giudiziaria nei suoi confronti su spinta dei ministeri della Salute e della Ricerca francesi, dopo quella della Procura di Marsiglia, nella quale viene accusato di aver falsificato i suoi studi e di "gravi disfunzioni" nella gestione dell'Istituto IHU Méditerranée Infection.

Dal rapporto dell’Inspection générale des affaires sociales (IGAS) pubblicato il 5 settembre, emergerebbero gravi violazioni in ambito sanitario e della ricerca scientifica ai sensi dell’articolo 40 del codice di procedura penale.

Pierre-Edouard Fournier, attuale direttore dell’istituto, che era stato diretto dal 2011 fino a fine agosto proprio da Didier Raoult, ha deciso di sospendere tutti gli studi clinici in corso.

Nel rapporto vengono sottolineate "alcune pratiche mediche e scientifiche inadeguate diffuse" all'interno dell'Istituto ospedaliero universitario. Pratiche definite "non conformi alle normative e che possono generare un rischio per la salute dei pazienti, in particolare durante i protocolli di ricerca".

Viene fatto in particolare riferimento ad alcune pratiche "che rischiano di rientrare nell'ambito penale", rivolte ai pazienti curati presso l'IHU per Covid-19 o tubercolosi a cui sono state somministrate "molecole al di fuori della loro autorizzazione all'immissione in commercio".

Dal 2020 ad oggi, l’infettivologo Didier Raoult non è riuscito a pubblicare uno studio serio e credibile che dimostrasse l’efficacia dell’idrossiclorochina nei pazienti Covid-19, nonostante abbia continuato a diffondere tale convinzione.

La notizia dell'indagine è stata rilanciata in Italia, tra gli altri, anche dal virologo Roberto Burioni. Il quale ha anche aggiunto: "Gli unici farmaci che sono stati dimostrati da solidi studi essere efficaci nella terapia domiciliare del COVID-19 sono gli antivirali e gli anticorpi monoclonali. Ivermectina, idrossiclorochina, azitromicina e via dicendo sono totalmente inutili e spesso dannosi".

695 CONDIVISIONI
Una telefonata improvvisa mentre era in Scozia, così Carlo ha saputo che la Regina stava per morire
Una telefonata improvvisa mentre era in Scozia, così Carlo ha saputo che la Regina stava per morire
Emergenza Covid in Cina, 40 milioni in lockdown a Shenzhen e Chengdu: rischio paralisi economica
Emergenza Covid in Cina, 40 milioni in lockdown a Shenzhen e Chengdu: rischio paralisi economica
Bimbo vestito da Superman irrompe al comizio e gioca in bici davanti al presidente cileno
Bimbo vestito da Superman irrompe al comizio e gioca in bici davanti al presidente cileno
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni