Un improvviso incendio scoppiato in un negozio di dolci nelle prime ore di lunedì è costato la vita a 12 persone in un distretto commerciale di Mumbai, in India. Il dramma nella notte tra domenica e lunedì, intorno alle 4 ora locale, in una bottega della capitale dello Stato di Maharashtra dove vengono preparati e poi venduti dolci.  In quel momento era in pieno svolgimento l'attività degli operai nel retro del negozio per preparare i dolci da rivendere qualche ora dopo. Lo spaventoso rogo, innescato da una improvvisa fiammata, in poco tempo ha avvolto suppellettili e altro materiale fino a propagarsi all'intero edificio intrappolando  gli addetti che non hanno avuto scampo.

Secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa Ani, solo quattro persone sono riuscite a scampare alla furia dell'incendio riportando però gravi ustioni. Tutti son stati trasportati all'ospedale Rajawadi dove sono stati ricoverati in gravi condizioni. L'intero edificio è andato distrutto nonostante l'immediato intervento dei soccorritori. Le fiamme infatti hanno innescato anche un collasso della struttura. Da una prima analisi delle autorità locali, l'incendio si sarebbe originato probabilmente da un corto circuito nell'impianto elettrico del locale.