Anche la Spagna fa i conti con i nuovi numeri della pandemia che risentono della campagna vaccinale che nel Paese sta toccando numeri record. Solo due giorni fa, il 21 aprile infatti, la Spagna ha fatto registrare un record di vaccinazioni in un giorno: 456.777 in 24 ore. Allo stesso tempo però i contagi nel Paese sono tornati nuovamente a salire, in particolar modo delle comunità di Madrid e La Rioja dove anche i ricoveri hanno raggiunto percentuali molto alte. Ma il dato più importante è quello dei decessi che è nettamente diminuito rispetto alle scorse settimane. Il paese sta per raggiungere la soglia dei 4 milioni di vaccinati con due dosi, mentre è di 13.497.809 il numero di dosi somministrate.

Spagna, i contagi da 1 aprile sono il doppio di quelli di marzo

Se si guarda ai numeri del mese di aprile, dal primo aprile a oggi i nuovi contagi sono praticamente il doppio rispetto a quelli registrati nel mese di marzo. Dall'1 aprile infatti la Spagna ha registrato 177.223 nuovi casi da Coronavirus, circa il doppio degli 86.863 segnalati nell'intero mese di marzo. I dati sono stati riferiti dal ministero della Sanità di Madrid che ha però sottolineato anche il netto calo del numero dei decessi che è quello a cui mira la campagna vaccinale: se a marzo i morti registrati in un mese sono stati 5.932, le persone decedute da inizio aprile a causa del Coronavirus sono state 1.050. Se invece si guarda al tasso di occupazione dei reparti di terapia intensiva è pari al 22,8 percento, con dati particolarmente critici se si guarda alle comunità di Madrid (44,3 percento) e La Rioja (39,6 percento).

Se l'incidenza dei contagi cresce, la curva dei decessi è in netto calo

Nelle ultime 24 i nuovi contagi da Covid-19 sono stati 11.731 mentre i decessi 95. L'incidenza dei contagi di Covid negli ultimi 14 giorni è cresciuta di 2,96 punti rispetto a ieri: oggi è di 235,51 ogni 100.000 abitanti, ma in alcune regioni l’incidenza supera il livello di rischio estremo. Nei Paesi Baschi l’incidenza è di 449 casi ogni 100.000 abitanti in 14 giorni, in Navarra 425 e nella regione di Madrid 400. Le regioni meno colpite dalla quarta ondata sono la Comunidad Valenciana (40), Baleari (59) e Murcia (66). Per quanto riguarda la campagna vaccinale invece la Spagna sta per raggiungere la soglia dei 4 milioni di vaccinati con due dosi, mentre è di 14,2 milioni il numero di dosi somministrate. L'8,1 percento della popolazione ha già ricevuto quindi due dosi di un vaccino, le persone con almeno una dose sono invece il 21,9 percento.