126 CONDIVISIONI
Covid 19
17 Giugno 2021
14:48

I Paesi europei in cui l’uso delle mascherine Covid non è più obbligatorio all’aperto

Quali sono i Paesi europei in cui l’obbligo di uso delle mascherine anti Covid all’aperto è stato già revocato: dalla Francia alla Germania, passando per la Grecia, la Polonia e Bruxelles, ecco l’elenco aggiornato. Si ricordi che per l’Italia bisognerà aspettare ancora un po’ per dire addio alle mascherine, anche se indiscrezioni parlano di metà luglio.
A cura di Ida Artiaco
126 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Mentre in Italia bisognerà aspettare ancora un po' per togliere le mascherine all'aperto – le ultime indiscrezioni parlano di metà luglio – nella maggior parte d'Europa l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione personale per fermare la diffusione del Coronavirus è già stato revocato. Dalla Francia alla Germania, passando per la Grecia, la Polonia e Bruxelles, ecco i paesi dell'Ue dove non è più obbligatorio usare le mascherine all'aperto, complici l'accelerazione delle campagne di vaccinazione anti Covid e il conseguente abbassamento della curva epidemiologica.

Francia

L'ultimo paese in ordine cronologico a decidere per l'addio alle mascherine all'aperto è stata la Francia. Mercoledì 16 giugno il premier Jean Castex, al termine del Consiglio dei ministri, ha fatto sapere che "l'obbligo di indossare le mascherine all'esterno non sarà più obbligatorio, salvo alcune circostanze, quando ci si raggruppa. Tenuto conto dei risultati è normale fare aggiustamenti alle nostre misure e ad alcuni elementi del calendario, pur mantenendo un alto livello di vigilanza nelle prossime settimane e nel caso di evoluzione contraria". L'obbligo decade a partire da oggi, giovedì 17 giugno.

Germania

Niente più mascherine all'aperto anche in Germania, dove nelle ultime settimane si è registrato un sensibile calo dei contagi da Coronavirus. Il ministro della Salute Jens Spahn ha pertanto dichiarato che "di fronte al calo dei casi dovremmo procedere per gradi. Un primo passo può essere la fine dell'obbligo della mascherina protettiva nei luoghi aperti. Nelle regioni in cui l'incidenza è particolarmente bassa questo può avvenire anche all'interno. L'indicazione rimane comunque questa: in caso di dubbio meglio indossare la mascherina. Soprattutto quando si viaggia e negli incontri negli spazi interni".

Grecia

Tra le mete più ambite per la prossima estate, destinazione delle vacanze anche di molti italiani, c'è la Grecia, dove non è più obbligatorio l'uso delle mascherine all'aperto. Restano chiuse le discoteche, mentre il resto è quasi tutto aperto proprio per accogliere al meglio i turisti.

Belgio

Dal 9 giugno anche a Bruxelles non vi è più l'obbligo di indossare una mascherina se si cammina all'aperto, a eccezione di alcune vie dello shopping particolarmente affollate. La decisione è stata presa dall'amministrazione regionale che governa il territorio della Capitale del Belgio e dell'Europa, e quindi non varrà nel resto del Paese. Il governo belga, infatti, non ha previsto una data entro la quale eliminare l'obbligo.

Polonia

Tra i primi Paesi europei a revocare l'obbligo di mascherina c'è la Polonia. Dal 15 maggio scorso i polacchi possono togliersi le mascherine all'aperto e sedersi a bar e ristoranti. Le mascherine restano però ancora obbligatorie nei negozi e sui mezzi pubblici.

126 CONDIVISIONI
27524 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni