Vera e propria fuga da film nelle scorse ore in un penitenziario tedesco. Quattro detenuti, rinchiusi per vari reati nella prigione di Plotsensee, a Berlino, infatti sono riusciti  ad evadere, evitando tutti i controlli del personale carcerario e delle telecamera di videosorveglianza e riuscendo a dileguarsi prima che gli agenti se ne accorgessero. Un piano di fuga probabilmente studiato con precisione a tavolino e da molto tempo visto che per scappare i quattro carcerati si sono serviti di un condotto dell'areazione che partiva dall'officina meccanica del penitenziario e portava all'esterno dell'edificio.

Secondo quanto spiegano alcuni giornali locali come la Bild, apparentemente i prigionieri sono riusciti ad intrufolarsi nel condotto e infine ad aprire le feritoie che portano all'esterno, come dimostrano alcune foto pubblicate online. Da qui poi è stato relativamente facile per i quattro scavalcare una recinzione con filo spinato, l'ultimo ostacolo davanti alla loro libertà. Secondo le prime notizie, l'evasione è avvenuta immediatamente dopo la fine di un turno di lavoro dell'officina: questo indicherebbe che il piano era in corso da tempo visto che ai detenuti sono bastati pochi minuti per  forzare le sbarre del locale caldaia, che era già stato "lavorato", per poi svanire nel nulla.

Poco dopo la scoperta, la polizia tedesca ha fatto partire una immediata caccia all'uomo in tutta la zona con un massiccio di spiegamento di uomini e mezzi, sopratutto nel centrale quartiere di Charlottembourg. Al momento le autorità di Berlino non hanno voluto fornire indicazioni esatte sull'accaduto né sono stati resi noti altri dettagli sull'identità e sulla pericolosità dei quattro evasi.