Si aggiunge un nuovo capitolo a una delle storie più sconvolgenti vissute negli Stati Uniti  negli ultimi anni. Timothy Jones, l’uomo accusato di aver ucciso i suoi cinque bambini, è stato condannato a morte per il terribile delitto e la sua ex moglie ha fatto una richiesta che ha stupito i giudici. Nell’aula in South Carolina in cui sta andando in scena il processo, la donna ha chiesto ai giurati di risparmiare la vita di Jones perché i suoi bambini lo amavano. “Non ha mostrato ai miei figli alcuna pietà, ma i miei figli lo adoravano e se parlo a nome dei miei figli e non di me stessa, questo è quello che devo dire”, ha detto Amber Kyzer, che ha spiegato che aveva acconsentito a dare al padre dei suoi figli l'esclusiva custodia dei bambini perché col suo lavoro da ingegnere informatico guadagnava più di lei. L’uomo ha ucciso i suoi cinque figli – bambini di età compresa tra uno e otto anni – nel 2014. Gli avvocati dell’imputato, un ex ingegnere della Intel di trentasette anni, avevano affermato che fosse schizofrenico e quindi non in grado di sostenere il processo. Il procuratore Rick Hubbard ha chiesto la pena di morte definendolo “un mostro” e i giurati hanno preso la loro decisione in meno di due ore.

Lo sconvolgente delitto nell’estate del 2014 –  Da parte sua Jones ha detto di aver pensato che suo figlio di sei anni stava complottando contro di lui con la sua ex moglie e presumibilmente lo ha costretto ad allenarsi fino alla morte. Quindi ha strangolato gli altri quattro bambini a mani nude nella loro casa nella Carolina del Sud. Dopo aver ucciso i figli, l’uomo è andato in giro con i corpi per quasi una decina di giorni prima di scaricarli in sacchi della spazzatura su una collina in Alabama. Jones è stato arrestato a un posto di blocco quando un agente sentì l'odore di corpi in decomposizione nella sua auto.