È caduto mentre si trovava in bicicletta e, al posto suo, è stato il suo smartwatch a chiamare i soccorsi e a salvargli la vita. A raccontare l’accaduto registrato domenica scorsa negli Stati Uniti è il figlio del protagonista dell’incidente, Gabe Burdett, che ha scritto un post su Facebook diventato in poco tempo virale. Domenica scorsa Gabe stava aspettando il padre Bob per andare a fare un giro in bicicletta ma a un certo punto ha ricevuto un messaggio che lo avvertiva di un incidente. Insieme alla richiesta d’aiuto gli è arrivata anche una mappa che indicava il luogo esatto dell’incidente che vedeva coinvolto suo padre. Come raccontato da Gabe, il padre stava pedalando nel Riverside State Park di Spokane, nello Stato di Washington, quando è caduto. L’uomo è finito a terra battendo la testa ed è rimasto incosciente. È a quel punto che è intervenuto lo smartwatch, un Apple Watch serie 4, che di fatto ha chiesto aiuto al posto suo. Oltre ad avvertire i figli, il dispositivo ha mandato una richiesta di soccorso anche al 911 con la posizione rilevata dal Gps. I soccorsi sono intervenuti in meno di mezz’ora e sono stati sufficienti per salvare l’uomo. Il padre di Gabe, infatti, ha ancora qualche ferita alla testa ma è fuori pericolo.

Il post virale su Facebook – “Se avete un Apple Watch attivate il rilevamento di cadute – si legge nel post di Gabe Burnett – Non serve solo se cadete da un tetto o da una scala”. Lo smartwatch è in grado di monitorare la salute di chi lo indossa e rilevare eventuali anomalie. Ha poi un “rilevamento di cadute” pensato proprio per incidenti di questo tipo. Dopo la caduta il dispositivo avverte chi lo indossa con un tocco sul polso, un allarme acustico e un avviso testuale. Se poi l’orologio capisce che si è immobili da circa un minuto, fa partire una chiamata ai soccorsi con la posizione del Gps e invia anche un messaggio ai contatti di emergenza impostati dagli utenti. Appunto quello che è accaduto a Bob Burnett.