2.795 CONDIVISIONI
Coronavirus
11 Settembre 2021
13:15

Bimba di 4 anni muore nel sonno con febbre, la mamma no vax: “Era positiva al Covid come me”

Lutto nella contea di Galveston, in Texas, per la morte di Kali Cook, la più giovane vittima del Covid-19 nello stato americano. La bimba aveva 4 anni: dopo aver manifestato febbre è deceduta nel sonno a casa sua martedì ed ulteriori analisi hanno rivelato che era positiva al Covid. Il giorno prima erano risultati contagiati la mamma e il resto della famiglia.
A cura di Ida Artiaco
2.795 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Da qualche ora aveva la febbre, poi le sue condizioni sono improvvisamente peggiorate ed è deceduta martedì scorso a soli quattro anni nel sonno e nella sua casa. Successivi esami hanno rivelato che la bambina risultava essere positiva al Coronavirus. Lutto nella contea di Galveston, in Texas, per la morte di Kali Cook, la più giovane vittima del Covid-19 nello stato americano. La piccola, che aveva appena cominciato a frequentare la scuola materna, sarebbe stata contagiata dalla mamma, che non è vaccinata e insieme al resto della sua famiglia. Philip Keizer, responsabile dell'autorità sanitaria locale, ha definito la morte una tragedia inaspettata. Stando a quanto riportano i giornali locali, Kali non è mai risultata positiva al virus e la presenza del Covid è stata confermata solo successivamente dall'ufficio del medico legale e dal dipartimento della salute della contea di Galveston. La mamma invece aveva scoperto d'essere positiva lunedì scorso, insieme ad un altro figlio e alla figlia di 5 mesi. "Sono tornata a casa ed ero isolata – ha detto tra le lacrime Karra Harwood -. Ho cercato di starle lontano e non volevo che lei e gli altri miei figli se ne accorgessero". La donna ha aggiunto poi che a sua figlia non sono stati diagnosticati disturbi immunitari o altre condizioni di salute critiche.

Karra ha poi confermato, parlando al Daily News, che non era vaccinata contro il Covid: "Ero contraria, ma ora mi pento di questa decisione. Quello che è successo è grave e non avremmo mai potuto credere che potesse accadere". Poi in un post su Facebook del 9 settembre ha scritto: "Noi siamo ancora in quarantena. La mia bambina ha sicuramente toccato così tante vite ed è stata unica nel suo genere. Niente può o potrà mai riempire il buco nel mio cuore senza di lei. Fino a quando non ci stringeremo di nuovo". Secondo il Texas Department of State Health Services, a partire dal 10 settembre, almeno 2.384 bambini hanno contratto il Covid-19 nello stato a stelle e strisce a causa dell'alta diffusione della variante Delta.

2.795 CONDIVISIONI
27471 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni