246 CONDIVISIONI
6 Maggio 2013
19:43

Arrestato un 93enne in Germania: “Presunto guardiano di Auschwitz”

Nei confronti del 93enne ci sarebbero prove convincenti che sia stato per quattro anni una guardia al campo di concentramento di Auschwitz. Sarà incriminato per complicità in omicidio, lui sostiene di aver avuto la mansione di cuoco.
A cura di Susanna Picone
246 CONDIVISIONI

La procuratrice di Stoccarda Claudia Krauth ha parlato dell’arresto di un uomo sospettato di essere stato una guardia al campo di concentramento di Auschwitz. Si tratterrebbe di Hans Lipschis, oggi 93enne, che avrebbe lavorato per quattro anni nel campo di sterminio. L’identità dell’arrestato in realtà non è stata resa nota ma da Stoccarda non è arrivata alcuna smentita in merito alle voci di quanti parlavano di Lipschis. L’uomo, inserito tra i primi posti dell’elenco dei criminali nazisti più ricercati stilato dal Centro Simon Wiesenthal, sarà incriminato nei prossimi mesi per complicità in omicidio, per il ruolo che avrebbe avuto quando i nazisti uccisero oltre un milione e mezzo di persone, in gran parte ebrei. Il 93enne avrebbe lavorato ad Auschwitz tra la primavera del 1941 e la chiusura nel 1945.

Lui stesso aveva già ammesso di aver militato nelle Ss ma ha sempre sostenuto di aver avuto la mansione di cuoco. Dopo la guerra, negli anni ’50, scappò via in America come molti altri nazisti. Poi fu espulso dagli Usa nel 1983, quando venne scoperto che aveva mentito sul proprio coinvolgimento nel nazismo. Recentemente alcuni giornalisti avevano scoperto che l’uomo viveva tranquillamente in Germania da trent’anni: ora si trova in custodia cautelare, è stato prelevato dalla sua abitazione che è stata perquisita dagli inquirenti. Lipschis è tra i 50 sopravvissuti con compiti di responsabilità ad Auschwitz che oggi sui quali il governo tedesco sta cercando di far luce.

246 CONDIVISIONI
Perché la Germania non ne vuole sapere di un embargo sul gas russo: “Saremmo rovinati”
Perché la Germania non ne vuole sapere di un embargo sul gas russo: “Saremmo rovinati”
Perché la Germania non vuole inviare armi pesanti in Ucraina: Scholz al centro delle polemiche
Perché la Germania non vuole inviare armi pesanti in Ucraina: Scholz al centro delle polemiche
Arrestata la giornalista russa Maria Ponomarenko, ‘colpevole’ di aver scritto dell’attacco a Mariupol
Arrestata la giornalista russa Maria Ponomarenko, ‘colpevole’ di aver scritto dell’attacco a Mariupol
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni