71 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
La morte di Alexei Navalny

Arrestato avvocato di Navalny: “Accusato di violazione dell’ordine pubblico, rilasciato ore dopo”

È stato arrestato a Mosca e rilasciato alcune ore dopo Vasily Dubkov, uno degli avvocati del team di legali che rappresentava Alexei Navalny e che la scorsa settimana ha accompagnato la madre del dissidente morto in carcere per chiedere alle autorità la restituzione del corpo. Lo riferiscono media indipendenti. L’uomo sarebbe stato accusato di violazione dell’ordine pubblico.
A cura di Eleonora Panseri
71 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

È stato arrestato a Mosca e rilasciato alcune ore dopo Vasily Dubkov, uno degli avvocati del team di legali che rappresentava Alexei Navalny e che la scorsa settimana ha accompagnato Lyudmila Navalnaya, madre del dissidente morto in un carcere artico nella città di Salekhard, per chiedere alle autorità la restituzione del corpo del figlio.

Vasily Dubkov (Foto Twitter)
Vasily Dubkov (Foto Twitter)

Lo riferiscono alcuni media indipendenti russi, come il quotidiano Novaya Gazeta Europe e il notiziario Sota. Dubkov sarebbe stato fermato con l'accusa di "violazione dell'ordine pubblico".  Le autorità della Federazione Russa non hanno invece ancora confermato la notizia.

La madre di Alexei Navalny, Lyudmila Navalnaya.
La madre di Alexei Navalny, Lyudmila Navalnaya.

Non è la prima volta che membri del team legale di Navalny vengono arrestati. Come riporta la Bbc, nell'ottobre 2023 altri avvocati di Navalny, Vadim KobzevIgor Sergunin Aleksei Lipster, erano stati arrestati con l'accusa di "estremismo". Mentre a gennaio, l'avvocata Olga Mikhailova aveva dichiarato di essere stata accusata dello stesso crimine e aveva deciso di andare in esilio.

Intanto, secondo quanto riportato dall'agenzia Interfax, il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, ha definito "provocatori" gli appelli fatti negli ultimi giorni dai sostenitori di Alexei Navalny che hanno chiamato le persone ad azioni di protesta sostenendo che si tratta di "inviti a violare le leggi" e ha minacciato "conseguenze legali" per "coloro che in qualche modo reagiranno a queste chiamate".

La morte di Alexei Navalny

Immagine

Alexei Navalny è morto in prigione il 16 febbraio scorso. Il dissidente russo, nato nel 1976 nella regione di Mosca, era il principale oppositore del presidente russo Vladimir Putin.

Nel 2020 si era salvato da un presunto avvelenamento da novichok, mentre nel marzo 2022 era stato condannato a 9 anni di reclusione per frode e violazione della libertà condizionale. Sottoposto a un nuovo processo, dal giugno 2023 stava scontando 19 anni di reclusione per estremismo. L'uomo ha lasciato la moglie, Yulia Borisovna Navalnaja, che gli è sempre stata vicina in questi anni e ha promesso di proseguire la lotta politica del marito, e due figli.

71 CONDIVISIONI
48 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views