Foto di archivio
in foto: Foto di archivio

Una terribile storia di abusi e violenza arriva dall'Argentina. Protagonista una bimba di tre anni stuprata dal nonno, a sua volta ucciso dal padre della piccola durante una drammatica colluttazione seguita alla drammatica scoperta degli abusi. È accaduto a Oràn, nella zona nord-occidentale dello stato. La notizia ha sconvolto la comunità locale, dove purtroppo come documentano i giornali locali, i crimini contro le donne i bambini sono tristemente diffusi.

La colluttazione e l'omicidio

La tragedia è andata in scena quando il papà della piccola, un ventiseienne, ha trovato la bimba in lacrime e sotto choc. Le ha domandato cosa fosse successo e chi le avesse fatto male, così la piccola ha additato il nonno settantenne. È stato allora che l'uomo ha aggredito il nonno della piccola, che, in una violenta colluttazione, ha cercato di difendersi. Brandendo un'ascia, l'uomo si è avventato sul ventiseienne che ha riportato gravi ferite e ora è ricoverato in ospedale.

La bimba affidata a una struttura

Ad avere la peggio è stato l'anziano. Il settantenne è deceduto in ospedale, dove era stato ricoverato, poco dopo aver ricevuto soccorso, per le gravissime ferite riportate. Immediatamente ricoverato in ospedale, dove è piantonato, il ventiseienne sarà arrestato una volta dimesso dalla struttura. Sotto choc la bimba vittima di questa tragedia. Soccorsa in ospedale, la piccola  ora è stata affidata a una struttura per minori che si sta prendendo cura di lei. Per lei deciderà il tribunale che si occupa dei minori.