23 Ottobre 2020
12:43

Pensioni anticipate a novembre: il calendario per ritirarle in contanti alle Poste

Anche per il mese di novembre, così come avvenuto dall’inizio dell’epidemia di Covid-19 in Italia, Inps e Poste italiane hanno predisposto un calendario per il ritiro della pensione in anticipo rispetto alle normali scadenze. Per ritirare l’assegno agli uffici postali si dovrà seguire la lista predisposta sulla base dei cognomi dei pensionati.
A cura di Stefano Rizzuti

Pensioni pagate in anticipo alle Poste anche nel mese di novembre. Prosegue la procedura introdotta durante l’emergenza Coronavirus e pensata per quei pensionati che devono andare agli uffici postali a ricevere i loro assegni previdenziali: anche per il mese di novembre i pagamenti partiranno prima e potranno essere riscossi presentandosi agli uffici seguendo il calendario – stilato sulla base dei cognomi dei beneficiari – reso noto dall’Inps. Dal 27 novembre si potrà quindi ritirare agli sportelli postali il pagamento dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili. Un anticipo rispetto alle normali scadenza che ha l’obiettivo di garantire un maggior rispetto dei protocolli anti-contagio da Covid-19 ed evitare file e assembramenti.

Pensioni, il calendario per ritirarle a novembre

L’Inps ha comunicato il calendario per il ritiro dell’assegno previdenziale negli uffici postali sulla base della turnazione alfabetica prevista sulla base dei cognomi. Ecco il calendario:

Dalla A alla B: martedì 27 ottobre

Dalla C alla D: mercoledì 28 ottobre

Dalla E alla K: giovedì 29 ottobre

Dalla L alla O: venerdì 30 ottobre

Dalla P alla R: sabato 31 ottobre

Dalla S alla Z: lunedì 2 novembre

I pensionati possono delegare altre persone per il ritiro delle pensioni, rispettando sempre il calendario e seguendo le indicazioni riguardanti l’iniziale del cognome del pensionato e non quello del delegato.

La consegna delle pensioni a domicilio per gli over 75

Insieme al calendario e all’anticipo del pagamento delle pensioni, viene prevista sin dall’inizio dell’emergenza Coronavirus la possibilità di farsi consegnare la cifra a domicilio per gli over 75. Una possibilità prevista solamente per chi non ha già delegato qualcuno al ritiro e che ha l’obiettivo di aiutare i soggetti più fragili e considerati più a rischio. Per la consegna a domicilio si può delegare al ritiro i carabinieri e per farlo ci si può o rivolgere direttamente agli stessi militari chiamando la stazione più vicina alla propria abitazione o facendone richiesta a Poste italiane attraverso il numero verde 800556670.

Pagamento pensioni di giugno 2022, le date di Poste Italiane e quando arriva il Bonus 200 euro
Pagamento pensioni di giugno 2022, le date di Poste Italiane e quando arriva il Bonus 200 euro
Pensioni, in estate arriva il maxi assegno tra quattordicesima e bonus da 200 euro
Pensioni, in estate arriva il maxi assegno tra quattordicesima e bonus da 200 euro
Ucraina, quali sono le condizioni poste dal governo di Kiev per finire la guerra con la Russia
Ucraina, quali sono le condizioni poste dal governo di Kiev per finire la guerra con la Russia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni