Il ministro dell'Economia Giovanni Tria oggi ha continuato a ripetere che in mancanza di alternativa l'Iva aumenterà. Il titolare del Mef, intervenuto a Porta a Porta, ha aggiustato il tiro, sottolineando che l'aumento, che è nelle clausole di salvaguardia previste nel Def, si può anche evitare. E ha spiegato quali sono le possibilità per evitare l'aumento: "L'obiettivo è evitare l'aumento dell'Iva e proseguire la riforma fiscale anche dell'Irpef, dire nella compatibilità dei conti significa dire che gli obiettivi fissati in questo Def sono quelli dentro cui le misure devono essere disegnate", ha detto durante la registrazione del programma, ricordando che l'anno scorso "in condizioni non tanto rosee" si sono trovati 12,5 mld per sterilizzare le clausole di salvaguardia. Le risorse per raggiungere i target di Bilancio "ci sono sempre, l'importante è decidere dove metterle" e "la decisione è politica". Ma "i conti si devono fare, noi in questo Def ribadiamo degli obiettivi di finanza pubblica. Quindi, quello che si fa è dare quadro macroeconomico come obiettivo di finanza pubblica". 

Il nodo da sciogliere è come sterilizzare le clausole di salvaguardia, che per il 2020 pesano per 23,2 miliardi. Il Def tra poche ore arriverà nelle aule di Camera e Senato per il voto alle risoluzioni di maggioranza. I due vicepremier, che hanno sconfessato per tutta la giornata quanto annunciato da Tria. "Con questo governo non ci sarà nessun aumento dell'Iva, deve essere chiaro", ha detto Luigi Di Maio L'obiettivo è ridurre il carico fiscale su famiglie e imprese. Serve la volontà politica. Noi ce l'abbiamo. Mi auguro ce l'abbiano anche gli altri. Fermo restando che ci sono già soluzioni sul tavolo volte ad evitare un aumento". Poco dopo arriva anche Matteo Salvini a ribadire che "l'Iva non aumenterà. Punto. Questo è l'impegno della Lega. Siamo al governo per abbassare le tasse, non per aumentarle come hanno fatto gli altri governi".

M5s e Lega sono al lavoro per limare la risoluzione del Documento di economia e finanza, che dovrebbe contenere l'impegno del governo a sterilizzare le clausole Iva, compatibilmente con i saldi di finanza pubblica. Fonti parlamentari del M5s e della Lega hanno fatto sapere che nel testo sarà anche citato l'impegno a portare avanti la riduzione delle tasse attraverso la flat tax.