Fonte: getty images
in foto: Fonte: getty images

Non è uno scherzo: la Torre di Pisa sta stabilizzando la sua pendenza, anzi, si sta addirittura "rialzando". Secondo quanto sarà annunciato domani e dopodomani, in un pubblico convegno giovedì 24 e venerdì 25 ottobre, il lavoro realizzato dal Comitato internazionale, presieduto dal professore Michele Jamiolkowski, ha portato al raddrizzamento del famoso Campanile, simbolo dell'Italia nel mondo, di ben quattro centimetri in vent'anni di costante monitoraggio.

Da domani un convegno internazionale sui risultati del salvataggio della Torre di Pisa, racconterà come è stato possibile in poco meno di due decenni di lavoro ancora lentamente riducendo la sua pendenza. In vent'anni ha recuperato circa quattro centimetri e il suo stato di salute è migliore rispetto alle previsioni. I dati saranno illustrati a Pisa durante il convegno internazionale delle Cattedrali Europee, ideato e organizzato dall'Opera della Primaziale Pisana.

Il "miracolo" della Torre di Pisa che si rialza

Sono queste le conclusioni a cui sono giunti l'Opera della Primaziale Pisana e le strutture pubbliche di tutela, sulla base dei rapporti periodici inviati dal gruppo di sorveglianza sul monumento formato dai professori Salvatore Settis (Normale di Pisa), Carlo Viggiani (Università di Napoli) e Donato Sabia (Politecnico di Torino).  Il tema di questa edizione è il monitoraggio dei monumenti e delle cattedrali, pensato per celebrare proprio i 20 anni dalla conclusione dei lavori di stabilizzazione della Torre di Pisa e "per creare un'occasione pubblica di confronto sui risultati della stabilizzazione e del monitoraggio del monumento".

Perché la Torre di Pisa è inclinata?

Perché la Torre di Pisa è inclinata? Per via dei terremoti che ha dovuto subire, a cui tuttavia ha resistito per centinaia di anni a causa di un fenomeno chiamato Interazione Dinamica Suolo-Struttura (DSSI), legato alla composizione ‘morbida' del terreno –  fatto di argilla normalconsolidata – e alla rigidezza e all'altezza del monumento. In altri termini, per le sue caratteristiche costruttive la Torre di Pisa non entra in risonanza con i movimenti del terreno scatenati dagli eventi sismici, e ciò l'ha preservata dal crollo per tutto questo tempo, pur essendo pericolosamente inclinata (oggi di 4°).