Nessuno nutriva dubbi in proposito. Con 95 milioni di dollari guadagnati tra la seconda metà e la prima del 2017, è nettamente J.K. Rowling la scrittrice più ricca di quest'anno. La mamma di Harry Potter torna a riprendersi lo scettro dopo qualche anno di assenza. Nella classifica elaborata da Forbes ci sono altri scrittori, campioni di vendite, come James Patterson, per tre anni in vetta alla classifica, mentre la medaglia di bronzo va a Jeff Kinney molto amato dai più giovani con la serie "Diario di una schiappa". In quarta posizione Dan Brown seguito da Stephen King, con un guadagno annuo di "soli" 15 milioni di dollari.

Degli undici scrittori selezionati dalla rivista, il caso King resta naturalmente quasi inspiegabile. Il maestro dell'horror è ormai in questa speciale classifica da due decenni, senza flessioni di sorta. E la sua stella non pare potersi appannare, né dal punto di vista dell'amore del pubblico (quindi dei suoi guadagni) né di quello di critici e addetti ai lavori, che continuano a considerarlo un autore cult. Diversa la sorte di molti altri autori "paperoni" presenti in questa classifica che, pur godendo di un successo commerciale di vastità infinita, non possono dire di essere amati ugualmente dalla critica e dagli esperti di qualità. Naturalmente ciò non vale per la Rowling che, come Stephen King, è riuscita ad riscontrare negli anni un successo sempre crescente, non solo sotto il profilo degli incassi.

I criteri adottati dalla rivista Forbes per l'elaborazione della classifica tengono conto di tutti i guadagni relativi all'attività di scrittore, quindi non solo relativi alla vendita di libri,  ma anche ai gadget o ai profitti derivanti da adattamenti cinematografici. Questa classifica è ovviamente suscettibile ogni anno di clamorosi cambiamenti, considerato che non è affatto detto che l'anno prossimo chi oggi guadagna molto uscirà ancora con un best seller.