358 CONDIVISIONI
28 Maggio 2020
09:50

Clint Eastwood compie 90 anni: Cinesophia omaggia la filosofia di un grande regista

Il 31 maggio Clint Eastwood compie 90 anni. Nato a San Francisco nel 1930, figlio di un operaio, l’attore e regista ha attraversato l’epoca d’oro del cinema di Hollywood sempre fuori dagli schemi e libero da ogni schieramento Amatissimo nel nostro Paese, che gli dedica la rassegna Cinesophia il festival che indaga il pensiero dei film in diretta digitale dal Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno.
A cura di Redazione Cultura
358 CONDIVISIONI

Il 31 maggio Clint Eastwood compirà 90 anni e il mondo del cinema (e non solo) si prepara a festeggiarlo da un angolo all'altro del pianeta. Perché Clint, come lo chiamano confidenzialmente i suoi fan, non è solo uno degli attori più amato dal pubblico internazionale, né un regista venerato dalla critica, e nemmeno il conservatore più apprezzato dai progressisti e dalle élite intellettuali occidentali, ma è molto, molto di più. È un uomo che, attraverso i suoi film, ha sfidato il tempo e che attraversa vento in poppa due secoli di cinema.

Il ventesimo, assumendo i volti iconici di eroi di film intramontabili, dai western di Sergio Leone a quello dell'ispettore Callaghan, traghettando il suo cinema nel ventunesimo secolo e trasformandolo in cinema d'autore (etichetta che lui probabilmente rigetterebbe). A ben vedere è questa capacità di trasformarsi e di farsi inseguire dal tempo la cifra della carriera di Eastwood, e il tempo oggi sta certificando la longevità di quest'uomo fuori dagli schemi, libero da convenzioni, appartenenze politiche, dichiaratamente conservatore ma anti-Trump.

Cinesophia, il festival dedicato alla filosofia nei film di Clint Eastwood

E al cinema di Eastwood è dedicato uno dei più interessanti eventi da seguire in Italia. Nello stesso giorno del compleanno di Clint, infatti, torna ad Ascoli Piceno Cinesophia, il festival che indaga il pensiero dei film, quest’anno in una nuova veste con la nascita del primo philoshow web. Braccio cinematografico del progetto Popsophia, laboratorio permanente dove il pensiero critico si contamina con i fenomeni pop della cultura di massa, Cinesophia sarà una diretta digitale, motivata dalla sospensione degli eventi dal vivo causata dall’emergenza sanitaria, che non trascurerà però la dimensione fisica propria dei festival.

La serata andrà in onda domenica 31 maggio, alle ore 21.30, dal Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno: fisicamente in questa magnifica location, la direttrice artistica Lucrezia Ercoli si collegherà con gli ospiti. Le riprese live saranno trasmesse in streaming su popsophia.com; la magia degli eventi dal vivo sarà così coniugata alle possibilità del digitale dando vita a un nuovo modo di fare festival.

Tematiche e pensiero filosofico si uniranno grazie agli ospiti dell’evento: si parlerà di eroismo con Gianluca Briguglia che analizzerà Trilogia del dollaro; Umberto Curi, massimo esperto della filosofia del regista, ci parlerà de Il corriere – The Mule; Massimo Arcangeli rifletterà sull’Ispettore Callaghan; Ilaria Gaspari commenterà Brivido nella notte; Cesare Catà, accompagnando la visione di I ponti di Madison County, parlerà di amore romantico e dell’importanza della connessione emotiva nel mondo culturale; Simone Regazzoni indagherà la figura dell’allenatore-filosofo di Million Dollar Baby; Salvatore Patriarca si interrogherà sui meccanismi dell’odio a partire dal film Gran Torino. E ancora, si parlerà di diritti con Angela Azzaro che interverrà su Invictus – L’invincibile; Umberto Croppi approfondirà i temi de Gli spietati; mentre Riccardo Dal Ferro, divulgatore filosofico e youtuber, ci racconterà il pensiero di Richard Jewell. Appuntamento quindi il 31 maggio con la filosofia di Clint Eastwood, chi vorrà partecipare potrà farlo prenotando gratuitamente il suo posto virtuale sul sito www.popsophia.com

358 CONDIVISIONI
Falcone e Borsellino sulle monete da 2 euro, l’omaggio a 30 anni dalle stragi
Falcone e Borsellino sulle monete da 2 euro, l’omaggio a 30 anni dalle stragi
Accademia della Crusca: "Usare 'booster' al posto di 'richiamo' non aiuta chi ha paura del vaccino"
Accademia della Crusca: "Usare 'booster' al posto di 'richiamo' non aiuta chi ha paura del vaccino"
Perché paghiamo milioni per un’opera d’arte che non esiste, e cosa c'entra Zuckerberg
Perché paghiamo milioni per un’opera d’arte che non esiste, e cosa c'entra Zuckerberg
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni