Andrea Mantegna sarà in mostra a Torino a partire dal 12 dicembre 2019. In foto: "Madonna col Bambino e un coro di cherubini" (1485), Pinacoteca di Brera, Milano.
in foto: Andrea Mantegna sarà in mostra a Torino a partire dal 12 dicembre 2019. In foto: "Madonna col Bambino e un coro di cherubini" (1485), Pinacoteca di Brera, Milano.

Dicembre è appena iniziato, e con esso il ricco calendario di mostre che porterà, nelle maggiori città italiane, imperdibili appuntamenti con l’arte fotografica, la pittura del Rinascimento e il cinema. A partire dalla grande monografica su Andrea Mantegna a Torino, passando per Medardo Rosso a Roma e per la prima mostra italiana di Paolo Titolo a Napoli, ecco gli appuntamenti da non perdere nel mese di dicembre in Italia.

Andrea Mantegna in mostra a Torino

Affresco della Cappella Ovetari nella Chiesa degli Eremitani a Padova, realizzato da Andrea Mantegna fra 1448 e il 1457.
in foto: Affresco della Cappella Ovetari nella Chiesa degli Eremitani a Padova, realizzato da Andrea Mantegna fra 1448 e il 1457.

Il mese di dicembre a Torino sarà nel nome di Andrea Mantegna: Palazzo Madama si prepara ad ospitare, a partire dal 12 dicembre 2019 e fino al 4 maggio 2020, una grande mostra dedicata al pittore rinascimentale con oltre cento opere provenienti da alcuni dei musei più importanti del mondo. L’esposizione, curata da Sandrina Bandera e Howard Burns, ripercorre gli anni della formazione padovana fino ad arrivare all'esperienza come artista dei Gonzaga: in mostra oltre alle opere in loco, anche il bellissimo affresco della Cappella Ovetari di Padova, visibile grazie ad un’installazione multimediale. “Andrea Mantegna. Rivivere l’Antico, Costruire il Moderno” comprende sei sezioni, e capolavori in prestito dal Louvre, dal Metropolitan Museum, dagli Uffizi e dal Museo di Capodimonte.

Dove: Palazzo Madama – Piazza Castello, Torino

Quando: dal 12 dicembre al 4 maggio 2020

Biglietto: (intero) 15 euro

La scultura di Medardo Rosso in mostra a Roma

Medardo Rosso, "Conversazione in Giardino" (1897), Galleria Nazionale di Roma.
in foto: Medardo Rosso, "Conversazione in Giardino" (1897), Galleria Nazionale di Roma.

Per la prima volta in assoluto Medardo Rosso arriva a Roma, con un’esposizione interamente dedicata alla sua scultura “fuggitiva”, come lui stesso la definiva, nella suggestiva location di Palazzo Altemps. L’artista torinese, infatti, pur avendo uno straordinario successo internazionale, in Italia manca dal 2015: il mese di dicembre sarà dunque un’occasione imperdibile per visitare l’allestimento pensato dal Museo Nazionale Romano, che si articola in un percorso tematico e che, oltre ad esporre numerose opere che sottolineano il legame di Rosso con l’antichità classica, affianca inedite fotografie e stampe realizzate dall'artista in persona. La mostra, curata da Francesco Stocchi e Paola Zatti, resterà aperta al pubblico fino al 2 febbraio.

Dove: Palazzo Altemps – Piazza Sant'Apollinare 46, Roma

Quando: fino al 2 febbraio 2020

Biglietto: (intero) 10 euro

Info: www.museonazionaleromano.beniculturali.it

Il cinema di Jean-Luc Godard in mostra a Milano

Il regista Jean-Luc Godard sul set del film "Pierrot Le Fou", insieme a Jean-Paul Belmondo e Anna Karina.
in foto: Il regista Jean–Luc Godard sul set del film "Pierrot Le Fou", insieme a Jean–Paul Belmondo e Anna Karina.

Il dicembre milanese sarà invece dedicato, grazie alla Fondazione Prada, al cinema visionario di Jean-Luc Godard. Arte e film si fondono, nel percorso “Le Studio d’Orphée” inaugurato il 4 dicembre 2019 e aperto al pubblico su prenotazione: il primo piano della galleria Sud riunisce, in un unico luogo, oggetti di scena dai suoi lungometraggi più famosi, mobili, quadri e documenti provenienti dalla sua abitazione in Svizzera. Ad accompagnare i visitatori, anche le proiezioni di nove cortometraggi realizzati da Godard fra il 1988 e il 2008, e il lungometraggio “Le Livre d'image” realizzato nel 2018.

Dove: Fondazione Prada

Quando: dal 4 dicembre 2019

Biglietti e Info: www.fondazioneprada.org

I tesori dell’Arabia Saudita arrivano a Roma

La mostra "Roads od Arabia. Archaeological Treasures of Saudi Arabia" sarà aperta fino al 1 marzo alle Terme di Diocleziano. a Roma.
in foto: La mostra "Roads od Arabia. Archaeological Treasures of Saudi Arabia" sarà aperta fino al 1 marzo alle Terme di Diocleziano. a Roma.

Inaugurata lo scorso 28 novembre, e aperta al pubblico fino al 1 marzo 2020, la mostra “Roads od Arabia. Archaeological Treasures of Saudi Arabia” presso le Terme di Diocleziano giunge nella città di Roma dopo ben 16 esposizioni internazionali. Un evento di rilievo che, per la prima volta, porta in Italia il ricchissimo patrimonio artistico e culturale della penisola arabica con oltre 450 reperti rarissimi recentemente riportati alla luce dagli archeologi. Il percorso va dalla Preistoria fino allo Stato Saudita, indagando per aree geografiche, dall’Isola di Tarut a La Mecca, una delle culture più affascinanti del mondo.

Dove: Terme di Diocleziano

Quando: fino al 1 marzo 2020

Biglietti e Info: www.museonazionaleromano.beniculturali.it

L’archeologia etrusca in mostra a Bologna

I tesori della civiltà etrusca saranno in mostra al Museo Civico Archeologico di Bologna dal 7 dicembre 2019.
in foto: I tesori della civiltà etrusca saranno in mostra al Museo Civico Archeologico di Bologna dal 7 dicembre 2019.

Inaugurerà il 7 dicembre 2019, invece, la grande esposizione del Museo Civico Archeologico di Bologna sulla civiltà etrusca. In mostra oltre mille fra manufatti, reperti e documenti, che raccontano non soltanto il legame della città con il popolo italico, ma anche la storia al di là dei confini regionali: da Lazio, Umbria e Toscana, il percorso espositivo mette in luce anche gli aspetti meno noti dei “Rasna”, nome di probabile derivazione greca con cui gli Etruschi chiamavano loro stessi.

Dove: Museo Civico Archeologico – Via dell'Archiginnasio 2, Bologna

Quando: dal 7 dicembre 2019 al 24 maggio 2020

Biglietto: (intero) 14 euro

Info: www.museibologna.it

La fotografia di Paolo Titolo in mostra a Napoli

Il fotografo Paolo Titolo alla mostra "TRANSlucida" de L'Avana, Cuba.
in foto: Il fotografo Paolo Titolo alla mostra "TRANSlucida" de L’Avana, Cuba.

Per la prima volta in Italia, dopo il successo a L’Avana e Parigi, Paolo Titolo arriva a Napoli nella suggestiva location del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore con una mostra fotografica dedicata ai corpi, ai volti e alle storie delle persone transessuali. “TRANSlucida”, questo il titolo dell’esposizione curata da Raffele Loffredo in collaborazione con il Centro Nacional de Educacion Sexual CENESEX di Cuba di Mariela Castro, pone al centro della narrazione il particolare sguardo che Titolo ha saputo avere nei confronti delle esperienze di vita dei soggetti catturati dall’obiettivo fotografico. La mostra resterà aperta fino al 7 gennaio 2020.

Dove: Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore – Napoli

Quando: fino al 7 gennaio 2020

Info: www.comune.napoli.it