Drammatico incidente stradale nella notte. Un pullman Flixbus partito da Genova è sbandato – probabilmente a causa dell’asfalto innevato – sull'autostrada svizzera A3 nei pressi di Zurigo finendo contro un muro. L’incidente si è verificato in piena notte intorno alle 4.15. A fornire un primo bilancio è la polizia cantonale zurighese: una persona è morta e altre 41 sono rimaste ferite. La vittima è una donna (il suo nome non è stato ancora reso noto) e almeno tre dei feriti, a quanto si apprende, sarebbero in gravi condizioni. Tra i feriti gravi ci sarebbe anche il conducente del pullman, appartenente a una filiale dell'impresa di trasporti Flixbus. Il bus era diretto a Duesseldorf, in Germania. Stando alle prime informazioni, a bordo del pullman non c'erano bambini e i feriti sono stati smistati in sette ospedali diversi della zona di Zurigo.

Il racconto dei soccorritori – “Le condizioni del manto stradale erano davvero pericolose”, ha raccontato ai media locali un tassista che precedeva il pullman finito contro il muro aggiungendo di aver sentito "un gran botto". Al momento dell’arrivo dei soccorsi molte persone erano incastrate tra le lamiere. “C’era chi urlava, altri erano calmi – ha detto una portavoce della polizia cantonale di Zurigo al sito di informazione Ticinonline –  abbiamo dovuto agire con attenzione e senza fretta”. L'autostrada è bloccata in entrambi i sensi di marcia tra Brunau e Wiedikon. Le cause dell'incidente sono per il momento sconosciute, ma stamattina presto ha nevicato in diverse regioni a nord delle Alpi. I meteorologi avevano messo in guardia dal ghiaccio formatosi sulla carreggiata e avevano invitato gli automobilisti a non mettersi in viaggio a meno che non fosse strettamente necessario.

A bordo del pullman 13 italiani – Le persone a bordo del pullman erano 51. Lo ha detto la polizia cantonale. A bordo vi erano almeno 13 italiani, uno svizzero, un tedesco, due colombiani, un giordano, un rumeno, un bosniaco, due albanesi, sei russi, due nigeriani, un ganese e una persona del Benin.