Un passeggero del traghetto Moby Dada, partito da Civitavecchia e diretto a Cagliari, è finito in mare nella tarda serata di ieri e al momento risulta ancora disperso. L'uomo – si tratterebbe di un 56enne della provincia di Cagliari – è finito giù dall'imbarcazione a 70 miglia dalla costa del Lazio, in una zona di competenza della Capitaneria di Civitavecchia. Resta da capire se si sia trattato di un gesto volontario o di un incidente.

I fatti intorno alla mezzanotte. Immediato è scattato l’allarme con la comunicazione alla Guardia Costiera da parte del comandante del traghetto in navigazione tra Civitavecchia e Cagliari. Le operazione di ricerca hanno visto il coinvolgimento della Motovedetta CP 284 partita dal porto di Fiumicino, di un velivolo “Manta” della Guardia Costiera decollato dalla base di Pescara, nonché dello stesso traghetto e di altre tre navi in transito dirottate in zona dall’Autorità Marittima sulla scorta delle vigenti norme sul soccorso marittimo. Le ricerche, alle quali inizialmente hanno preso parte anche le navi Athara della Tirrenia, Costa Diadema e Emerald Princess, proseguono con l'ausilio di mezzi aerei e navali della Capitaneria di Porto di Civitavecchia.

La Moby Dada dovrebbe arrivare a Cagliari nel tardo pomeriggio di oggi, 28 giugno. All'attracco verranno sentiti eventuali testimoni dell'accaduto.