267 CONDIVISIONI
13 Agosto 2022
18:43

Turiste adescate e violentate a Bari, il pm: “Aggressore senza pietà, scene da ‘Arancia Meccanica’”

Resta in carcere il 21enne accusato di violenza sessuale su due turiste francesi di 18 e 17 anni. Il pm teme la reiterazione del reato: “Senza pietà, vere e proprie scene da Arancia Meccanica”
A cura di Gabriella Mazzeo
267 CONDIVISIONI

Sarebbe un 21enne barese il responsabile della violenza sessuale ai danni di due turiste francesi di 17 e 18 anni avvenuta due giorni fa a Bari. Il giovane, fermato poche ore dopo lo stupro, è ora in carcere.

Secondo la pm Desirèe Digeronimo che si sta occupando del caso, il 21enne ha commesso il reato con "modalità particolarmente violente e spregiudicate" apparentemente ispirate al noto film "Arancia meccanica".

Il giovane, infatti, ha adescato le due ragazze in strada per poi portarle nei pressi del suo appartamento. A quel punto le avrebbe sequestrate, picchiate e minacciate, costringendole poi a subire la violenza sessuale.

Una volta lasciata l'abitazione dell'aggressore, le due ragazze hanno allertato il 118 che ha attivato il cosiddetto "binario rosa", la corsia preferenziale per le donne vittime di violenza.

Le turiste hanno poi raccontato la loro versione dei fatti alle forze dell'ordine, fornendo una descrizione dettagliata del ragazzo che le aveva adescate e  stuprate.

Il 21enne è stato fermato poche ore dopo l'accaduto e sottoposto ad interrogatorio. Il gip ha convalidato l'arresto e disposto la detenzione in carcere, sottolineando un concreto pericolo di reiterazione dei reati.

"Il giovane – ha riferito – ha mostrato un atteggiamento sprezzante e del tutto indifferente alle suppliche delle due vittime.

Le sue azioni sono prova di una spiccata capacità criminale". Dovrà rispondere delle accuse di duplice violenza sessuale aggravata, lesioni, sequestro di persona e resistenza a pubblico ufficiale.

Secondo quanto raccontato dalle due vittime, il 21enne avrebbe offerto loro un invito a cena per passare la serata in compagnia.

Una volta entrato in casa, avrebbe poi chiesto loro di scattare foto e girare un filmato erotico.

Le due, appena maggiorenni, si sono rifiutate e a quel punto l'aggressore le ha picchiate violentemente, costringendole a girare il video hard.

Durante le reiterate violenze, una delle due giovani sarebbe riuscita a telefonare al padre in Francia, chiedendogli aiuto. A quel punto, il 21enne le ha lasciate andare sottraendo però 90 euro e il cellulare di una delle vittime.

In lacrime e con i vestiti strappati, le ragazze hanno chiamato il 118 e sono state portate in ospedale.

267 CONDIVISIONI
Genova, 14enne porta fuori il cane e viene violentata per strada: aggressore in fuga
Genova, 14enne porta fuori il cane e viene violentata per strada: aggressore in fuga
Violentata a 15 anni, uccise aggressore. La sentenza:
Violentata a 15 anni, uccise aggressore. La sentenza: "Risarcimento di 150mila dollari a famiglia di lui"
Orrore in un Hotel di Rodi: turista inglese violentata da un gruppo di quattro uomini
Orrore in un Hotel di Rodi: turista inglese violentata da un gruppo di quattro uomini
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni