È morto nel violento schianto della sua moto con un suv il 17enne Leonardo Mancuso: l'incidente è avvenuto sabato sera a Milano Marittima e ha visto il coinvolgimento anche di una ragazza, coetanea della vittima, che si trova ora ricoverata in ospedale in prognosi riservata. Sull'accaduto il pm di turno Lucrezia Ciriello ha aperto un fascicolo con l'ipotesi di omicidio stradale.

Stando a quanto ricostruito finora dagli agenti del Nucleo Infortunistica della Polizia locale, l'incidente è avvenuto nella serata di sabato scorso viale 2 Giugno a Milano Marittima: poco dopo le 22 Leonardo stava percorrendo la strada quando all'incrocio con via III Traversa Pineta è stato colpito da un Suv mentre era in sella alla sua moto, con lui anche un ragazza. Lo schianto è stato violentissimo e purtroppo per il giovane residente a Forlimpopoli non c'è stato nulla da fare. Quando i soccorritori del 118 sono giunti sul posto con due ambulanze e due auto mediche, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del giovane alla guida della due ruote, mentre la ragazza che viaggiava con lui è stata trasportata all'ospedale "Bufalini" di Cesena dove si trova tutt'ora ricoverata in prognosi riservata.

Soccorso anche il conducente del Suv che è stato trasportato all'ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna. Sul luogo dell'incidente sono intervenuti per i rilievi del caso gli agenti del Nucleo Infortunistica della Polizia locale di Cervia-Milano Marittima: secondo una prima ricostruzione sembra che lo scontro tra il Suv Hyundai Tucson e la moto del 17enne, una Benelli 125, sia avvenuto per una mancata precedenza. La Pm di turno Lucrezia Ciriello ha aperto un fascicolo per l'ipotesi di omicidio stradale e disposto anche il sequestro dei mezzi. Nelle prossime ore sono inoltre attesi i risultati degli esami tossicologici.