Un turista belga di 55 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Saint Pierre e del nucleo operativo  a Rhemes-Notre-Dame, in Valle d'Aosta, per aver  sequestrato la fidanzata nella casa vacanze che avevano preso in affitto cercando anche di strangolarla.

I fatti si sono verificati ieri sera ed è stato il figlio dell'uomo, ancora minorenne, a dare l'allarme. "Papà sta litigando", ha rivelato ai militari della centrale radio. All'origine della lite ci sarebbero ragioni sentimentali. Il turista ha chiuso la donna in camera e avrebbe iniziato a colpirla con il manico di un'ascia, per poi cercare anche di strangolarla.

Dopo averla liberata, i carabinieri hanno affidato la donna ai sanitari del 118 che l'hanno accompagnata in ospedale dove i medici hanno giudicato le sue ferite guaribili  in una ventina di giorni. L'uomo è stato condotto in carcere a Brissogne. Il pubblico ministero Luca Ceccanti chiederà al giudice per le indagini preliminari la convalida dell'arresto e la custodia cautelare in carcere.