Marco Faedda, il ragazzo di ventidue anni rimasto ferito in un grave incidente il 25 agosto scorso, si è svegliato dal coma. A riportare la notizia che tutta la comunità di Bonorva (Sassari) stava aspettando è il quotidiano L’Unione Sarda, secondo cui il giovane si è risvegliato questa mattina, ha riconosciuto i genitori ed eseguito alcuni gesti che fanno ben sperare sul recupero. Faedda era caduto da cavallo il 25 agosto durante una pariglia ad Abbasanta (Oristano) battendo pesantemente la testa sul selciato. Era già cominciato il giro finale quando il giovane cavaliere ha perso l’equilibrio ed è finito a terra. Il ragazzo aveva  perso conoscenza e già dai primi minuti dopo la caduta le sue condizioni sono apparse molto gravi. Era stato trasportato d'urgenza al San Francesco di Nuoro dove i medici gli hanno rimosso l'ematoma, in due interventi tecnicamente riusciti, la notte tra il 25 e il 26 agosto. Poi, stamani, il felice epilogo dopo circa venti giorni dall’incidente dal cavallo.

La comunità di Bonorva in apprensione per Marco – Tanta la commozione delle persone più vicine a Marco, descritto da chi lo conosce come un ragazzo con una grande passione e un innato talento per il cavallo. Oltre alla passione per i cavalli, come ricostruito dall’Unione Sarda, il giovane ha anche giocato a calcio, promessa dei biancorossi della Polisportiva Bonorva. “In paese siamo preoccupati per la salute di Marco, ragazzo di cuore e ben voluto da tutti. Abbiamo anche rallentato l'organizzazione delle prossime manifestazioni sportive. Speriamo presto che torni tra noi. Sarebbe un regalo bellissimo per l'intera comunità”, aveva detto dopo l’incidente di agosto l’allenatore della giovanili Dionigi Soma.