Quando hanno aperto quello zaino rubato sul sedile di un'auto, ci hanno trovato dentro i soldi della colletta destinati a una donna di Rivoli (Torino). La polizia lo ha ritrovato pochi giorni dopo, nascosto in una siepe, e lo ha restituito alla legittima proprietaria. All’interno c'erano oltre 1600 euro in contanti in una busta che riportava il nome della mamma, quello del figlio e anche quello del gatto: secondo quanto raccontato dalla vittima, commossa, si trattava di una colletta di parenti e amici indirizzata alla donna, convivente con la madre anziana e il figlio minore. La vittima aveva sporto denuncia al commissariato di Rivoli. Il figlio della donna ha voluto ringraziare la polizia con un disegno fatto di propria mano sul quale ha scritto "Grazie per avere trovato la borsa di mia mamma" e "Polizia di Stato. I nostri eroi!".

I fatti sono avvenuti Lunedì 29 giugno 2020, quando la squadra Volante del commissariato di Rivoli – in servizio di controllo del territorio per le vie della città – assieme al personale della Croce Verde di Rivoli – hanno trovato uno zaino alla periferia del comune alle porte di Torino. All’interno c’era la busta con dentro quell'importante somma di denaro. Partendo dai documenti presenti nello zaino, sono risaliti alla donna, che ha raccontato agli agenti di essere stata derubata dopo essere stata distratta da due malviventi. Ma, soprattutto, si è aperta con gli agenti e hanno racconta il perchè di quella importante somma di denaro, chiuso in una busta con sopra i nomi di lei, del figlio e del loro amato gatto. “Stiamo attraverso un periodo difficile. Ho anche mia mamma da accudire", spiega ai poliziotti mentre rientra in possesso dello zaino. E il figlio, dopo aver saputo tutta la storia, ha voluto realizzare con il disegno come ringraziamento per le forze dell’ordine.