“Contaminazione crociata da allergene senape”. Questo il motivo che ha indotto il Ministero della Salute a richiamare la “Farina di grano tenero tipo 00 Bio” del marchio BONGIOVANNI SRL per rischio allergeni. Nello specifico il prodotto è venduto in confezioni da 1 Kg, 5 Kg e 25 Kg. Il lotto richiamato è il numero 00FT0019/0702 mentre la data di scadenza è 22-02-2020. Il prodotto è realizzato da Iftea s.r.l. nello stabilimento di via Cà del Vento 35 di Bagnacavallo, popolosa località della Romagna situata in provincia di Ravenna. Quindi fosse allergico alla senape è esposto a un elevato rischio di reazione avversa che può generare persino uno shock anafilattico. La nota si trova sull’apposito spazio web dello stesso Ministero.

Non si tratta del primo richiamo per un allergene. Già è accaduto qualche giorno fa con le confezioni di gelato bianco variegato al cacao a marchio Benesì Coop, con una salsa al peperoncino di produzione USA e  con il ritiro dal mercato della farina di farro biologica a marchio “Lo conte- Le farine magiche" per la presenza di soia non dichiarata in etichetta e alcuni lotti di salame classico il gusto d’Italia e di Salametto di Fiorucci, sempre per la possibile presenza di tracce di latte non segnalate in etichetta. In precedenza era toccato ad alcune crostate della marca Le Dolci Passioni risultate non idonei al consumo da parte delle persone allergiche al latte. E a luglio con il Miglio decorticato soffiato Vivibio.