L’Italia è assediata da un vortice ciclonico, legato alla vasta circolazione depressionaria presente su gran parte d’Europa. Anche nella settimana che sta per iniziare le perturbazioni continuano ad investire la  Penisola, con pioggia e possibili nubifragi. Non mancherà la neve in collina, e nel weekend potrebbe arrivare pure un'incursione Polare.

Previsioni meteo per domani 25 gennaio

Lo Stivale rimarrà, in apertura di settimana, ancora esposto a correnti instabili e più fredde in discesa dal Nord Atlantico. Come riporta Ilmeteo.it, nella giornata di domani, Lunedì 25 gennaio, in mattinata instabilità al Nord Est con deboli piogge e nevicate sulle Alpi. Poi, il passaggio dell'ennesimo vortice ciclonico, provocherà ulteriori rovesci anche sotto forma temporalesca, in particolare su Toscana, Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo, quindi si assisterà ad un peggioramento nel Meridione, con temporali accompagnati da furiose raffiche di Libeccio su Campania e Calabria. La neve cadrà sulle zone interne appenniniche del Centro Sud inizialmente oltre gli 8/900 metri di quota, in calo poi verso sera fino a quote collinari specie sul versante adriatico.

Freddo e gelo a metà settimana

Tra Martedì 26 e Mercoledì 27 l'irruzione di aria gelida in quota, in discesa dal Polo Nord, determinerà un importante abbassamento delle temperature con il freddo che si farà sentire durante la notte e al primo mattino con punte minime fin verso i -4°C sulle pianure del Nord e valori prossimi agli zero gradi anche in città come Firenze, Roma, Ancona e Napoli. Il tempo si manterrà soleggiato da Nord a Sud, salvo per locali piogge tra Calabria e Sicilia.

Verso i giorni della merla

Da Giovedì 28 gennaio è previsto un rapido peggioramento del tempo specialmente al Centro-Sud, con piogge e rovesci.
Poi, da Venerdì 29 l'incedere di una massa d'aria piuttosto mite in arrivo dal Nord Africa dovrebbe far aumentare sensibilmente le temperature proprio durante quello che dovrebbe essere il periodo più freddo dell'anno, i cosiddetti giorni della merla. Ma da Sabato 30, potrebbe aprirsi un periodo decisamente più freddo e movimentato con l'arrivo di un impulso molto freddo in discesa dal Polo Nord.