939 CONDIVISIONI

Portogruaro, Altin e gli amici morti annegati. Dopo incidente del fratello scrisse: “Spero di vederti presto”

Sono morti non per i traumi ma per annegamento Hoti Altin, Giulia di Tillio ed Egli Gjeci, i tre giovani rimaste vittime ieri di un terribile incidente stradale a Portogruaro. Hoti, alla guida della vettura che si è inabissata nel fiume Reghena, aveva perso il fratello sei mesi fa in un altro sinistro.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Ida Artiaco
939 CONDIVISIONI
Immagine

Sono morti non a causa del forte impatto ma per annegamento Hoti Altin, Giulia di Tillio ed Egli Gjeci, i tre giovani rimasti vittime ieri di un terribile incidente stradale a Portogruaro.

È quanto emerge dai primi risultati dell'autopsia eseguita nelle scorse ore sui corpi dei ragazzi: a ucciderli, dunque, non sarebbero stati i traumi causati dall'incidente. Da una prima ricostruzione sembrerebbe che l’auto, una Bmw, a bordo della quale viaggiavano i tre amici, abbia sfondato un cancello e attraversato una proprietà privata, finendo nel fiume Reghena e inabissandosi sotto il pelo dell’acqua.

Immagine

Prima che il conducente, Hoti, perdesse il controllo, forse anche a causa della strada bagnata o ghiacciata, e sfondasse la recinzione per poi finire in acqua, nessuno dei tre era morto come riscontrato dal medico legale Antonello Cirnelli, incaricato dell’esame dalla Procura di Pordenone: il decesso, anche a causa dell’acqua melmosa, è avvenuto in pochi secondi.

Ma indagini sono ancora in corso: per sapere se l’autista fosse sotto l’effetto di alcol o droghe bisognerà attendere l’esito degli esami tossicologici, mentre gli inquirenti stanno vagliando i video delle telecamere di sorveglianza per cercare di capire se la vettura viaggiasse a velocità sostenuta.

I fratelli Altin e Admir Hoti.
I fratelli Altin e Admir Hoti.

Tra le tre vittime, Altin Hoti, 21enne di origine kosovara, alla guida dell'auto, aveva perso il fratello Admir solo sei mesi fa in un altro incidente stradale. Sui social dopo quel tragico evento aveva scritto: "La vita senza di te è davvero dura fratello mio. Non vedo l’ora di rincontrarti di nuovo, spero tanto accada presto".

Distrutta è la famiglia dei due: "La mamma è svenuta due volte da quando ha saputo dell’incidente – ha detto una collega di lavoro al Corriere della Sera – non riesce a darsi pace, ha perso entrambi i propri figli nel giro di pochi mesi. Continua a gridare i loro nomi, assieme a quello di Giulia, la fidanzatina di Altin, che lei considerava una figlia".

939 CONDIVISIONI
Si frattura il femore a 106 anni, viene operato e torna in piedi dopo due giorni: "Forza della natura"
Si frattura il femore a 106 anni, viene operato e torna in piedi dopo due giorni: "Forza della natura"
Auto contro guardrail, Filippo muore a 33 anni: salvò una famiglia da un incendio durante il lockdown
Auto contro guardrail, Filippo muore a 33 anni: salvò una famiglia da un incendio durante il lockdown
Francesco e Gessica, morti in incidente a Rosarno: lui le aveva chiesto di sposarlo, non aveva la patente
Francesco e Gessica, morti in incidente a Rosarno: lui le aveva chiesto di sposarlo, non aveva la patente
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni