1.930 CONDIVISIONI
Covid 19
23 Novembre 2021
22:39

Per Ilaria Capua serve obbligo vaccinale covid se ospedali in difficoltà per troppi ricoveri

“In Italia c’è un ottimismo eccessivo sulla campagna di vaccinazione: Portogallo e Spagna hanno fatto meglio” ha spiegato la virologa favorevole all’obbligo.
A cura di Antonio Palma
1.930 CONDIVISIONI
Ilaria Capua
Ilaria Capua
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Se gli ospedali dovessero andare di uovo in difficoltà per troppi malati covid si dovranno assumere provvedimenti più drastici come l'obbligo di vaccino anti covid, è quanto sostiene Ilaria Capua, direttrice dell'UF One Health Center dell'università della Florida. "In Italia c'è un ottimismo per certi versi eccessivo sulla campagna di vaccinazione: Portogallo e Spagna hanno fatto meglio, dobbiamo fare uno sforzo ulteriore e serve un colpo di reni" ha dichiarato la virologa, smorzando gli entusiasmi delle autorità italiane che vedono una situazione decisamente meno critica rispetto ad altri Paesi europei. "Rischiamo un altro inverno in cui medici e infermieri potrebbero uscire fuori di testa", ha avvertito la professoressa universitaria intervenuta Di Martedì  su La7, aggiungendo: "Ho detto più volte che abbiamo messo la malattia in un recinto. La terza dose serve a cambiare le lampadine del semaforo rosso al virus. Il covid trova ancora troppi semafori verdi e non si ferma".

"Quelli dell'Oms sono dati terribili"

Per Ilaria Capua la situazione di un singolo stato fa poco testo soprattutto in una Europa interconnessa. "In Europa ci sono zone con tassi di vaccinazione bassissimi, e quelli dell'Oms sono dati terribili", ha ricordato ancora commentando le previsioni degli esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità secondo i quali si prospetta uno scenario con oltre 2 milioni morti per covid fino a marzo. "Oggi la situazione di Covid-19 in Europa e in Asia centrale è molto grave. Ci attende un inverno impegnativo", ha avvertito infatti  il  direttore dell'Oms per la regione europea. "Ma non dovremmo essere senza speranza perché tutti noi, governi, autorità sanitarie e individui, possiamo intraprendere azioni decisive per stabilizzare la pandemia" ha aggiunto Hans Kluge.

Vaccino covid serve anche ai bimbi

Azioni decisive che passano inevitabilmente dal vaccino anti covid . "Ora la la variante è più contagiosa e aggressiva e le persone non vaccinate rischiano di più. Tra i vaccinati vanno in ospedale il 10%, tra i non vaccinati il 50%. Una persona su 200 tra i non vaccinati rischia di morire, sono dati Cdc" ha avvertito i Ilaria Capua, affermando: "L'obbligo vaccinale in Italia potrebbe polarizzare ulteriormente il dibattito a questo punto. Ma se dovessimo arrivare di nuovo in una situazione di affaticamento per la sanità pubblica, bisognerà arrivarci". Per l'esperta, il vaccino servirà anche ai bimbi perché anche se "è vero che si ammalano meno, si ammalano comunque. Contribuiscono al contagio e possono sviluppare la malattia, i bambini hanno poi maggiori chance di sviluppare il long covid, avendo più vita davanti a sé".

1.930 CONDIVISIONI
29695 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni