Momenti di paura nelle scorse ore per i vigili del fuoco sull'autostrada A1 all'altezza di Bologna. Due pompieri sono rimasti feriti nella notte tra giovedì e venerdì quando un grosso tir è improvvisamente esploso a seguito di un incendio che lo ha investito mentre  distruggendolo. L'incidente intorno alle 2.30 di questa notte quando i vigili del fuoco del capoluogo emiliano sono stati chiamati a intervenire con una chiamata di emergenza al 115 che avvertita delle fiamme che avevano avvolto un mezzo pesante fermo sull'autostrada A1 nei pressi dell'area di servizio Cantagallo Ovest. Le squadre dei vigili del fuoco accorse sul posto hanno subito avviato le operazioni di spegnimento delle fiamme ma durante i lavori c'è stata una esplosione, forse dovuta al materiale presente nel tir, che ha sbalzato via i pompieri che si trovavano più vicino al mezzo.

Diversi i pompieri finiti a terra per lo spostamento d'aria ma ad avere la peggio sono stati due vigili del fuoco che erano su una scala e sono stati scaraventati giù con forza riportando diverse lesioni. Si tratta di un bolognese di 53 anni e un 33enne originario del Casertano. Entrambi sono stati subito soccorsi dai colleghi e poi dal 118 e trasportai al pronto soccorso dell'ospedale Maggiore di Bologna. Uno avrebbe riportato fratture al bacino e l'altro a un braccio ma entrambi non sarebbero gravi. entrambi rimangono in osservazione in ospedale.

Dopo l'esplosione sul posto sono accorse altre squadre di rinforzo dei vigili del fuoco arrivate dalla sede centrale di Bologna ma anche dai distaccamenti dell'hinterland. Per consentire le procedure di spegnimento delle fiamme, i soccorsi e la messa in sicurezza dell'area, l'autostrada è stata parzialmente chiusa al traffico durante le operazioni di soccorso che si sono concluse solo nella prima mattinata di venerdì , intorno alle 6. Sul posto anche la Polizia Stradale e il personale di Autostrade.