Il cadavere ritrovato a Chioggia (foto Vigili del Fuoco)
in foto: Il cadavere ritrovato a Chioggia (foto Vigili del Fuoco)

Orrore questa mattina a Chioggia, nel Veneziano, dove i vigili del fuoco hanno ritrovato un cadavere parzialmente carbonizzato nei pressi di un cassonetto dei rifiuti. Sul posto sono giunti immediatamente i soccorritori del 118 insieme con polizia e carabinieri per i rilievi del caso.

L'allarme scattato domenica mattina all'alba

L'allarme è scattato all'alba della mattina di oggi domenica 9 maggio quando poco dopo le 6.30 è stato chiesto l'intervento dei vigili del fuco in via Papa XXIII a Chioggia a causa di un incendio che ha distrutto un cassonetto dell'immondizia. Immediatamente sul posto sono giunti i pompieri per domare le fiamme ma ad allarmarli è stata la scoperta fatta: poco distanza dal contenitore per i rifiuti infatti hanno ritrovato un corpo semi carbonizzato. Dopo aver spento le fiamme, evitandone la propagazione agli altri cassonetti, sul posto sono intervenuti il personale sanitario del Suem, i carabinieri della compagnia locale e la polizia di Stato.

La vittima sarebbe un anziano del posto

I carabinieri della compagnia di Chioggia hanno avviato immediatamente le indagini e stanno visionando le immagini del sistema di videosorveglianza pubblica per tentare di trovare indizi utili. Al momento non è stata esclusa nessuna pista, ma con il passare del tempo l’ipotesi più accreditata è che si tratti di un suicidio. A supporto della tesi ci sarebbero proprio alcune immagini delle telecamere di sorveglianza poste ai lati della strada. La vittima, stando a quanto si apprende, sarebbe un 83enne del posto: ma la sua identità non è stata ancora resa nota.

(Notizia in aggiornamento)