Lutto nel mondo della moda. Sophia Kokosalaki, stilista greca naturalizzata inglese, è morta prematuramente all’età di quarantasette anni. A darne notizia il sito WWD. Sophia Kokosalaki, nata nel 1972 ad Atene, dopo gli studi Grecia aveva scelto di trasferirsi a Londra. Conosciuta per la sua estetica del drappeggio, dopo gli studi di moda alla Central Saint Martins ha lanciato il suo marchio nel 1999 e due anni dopo ha collaborato con Ruffo Research, una collaborazione che andrà avanti fino al 2002. Nel 2004 ha firmato i costumi per la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Atene e tre anni dopo, nel 2007, la stilista ha deciso di vendere il suo marchio al gruppo OTB di Renzo Rosso. Due anni dopo ci ha però ripensato e ha riacquistato la società con l'idea di svilupparla in maniera indipendente. Ha comunque continuato a lavorare con la holding del patron di Diesel, progettando il womenswear dell'etichetta di punta, Diesel Black Gold, dal 2009 al 2012.

Lascia il marito e una figlia – “Sono senza parole – ha commentato al sito WWD Renzo Rosso -. Ho avuto il piacere di lavorare con Sophia per molti anni, apprezzando il suo talento unico, la sua positività e la sua energia. In questo momento il mio pensiero va in particolare a sua figlia. Gli occhi luminosi e sorridenti di Sophia rimarranno per sempre nel mio cuore”. La designer, che secondo i media è morta in seguito a una malattia, lascia il marito Anthony e la figlia Stelli.