1.320 CONDIVISIONI
Marò in India
9 Aprile 2021
17:01

Marò Latorre e Girone, il caso si chiude in India con un risarcimento da un milione

Si sta per chiudere anche davanti alla Corte suprema indiana il caso dei due marò Girone e Latorre: l’Alta Corte ha stabilito che il dossier sarà chiuso quando lo Stato italiano avrà versato su un conto del ministero degli Esteri di Delhi 100 milioni di rupie come risarcimento. Le famiglie dei pescatori uccisi hanno accettato l’indennizzo.
A cura di Susanna Picone
1.320 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Marò in India

Anche in India, davanti alla Corte suprema, si sta per chiudere il caso dei due marò italiani, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, dopo la decisione finale arrivata a luglio scorso dell'arbitrato internazionale. Secondo quanto riportato da Asia news, l'Alta Corte avrebbe stabilito che il dossier sarà chiuso quando lo Stato italiano avrà versato su un conto del ministero degli Esteri di Delhi 100 milioni di rupie (ovvero circa 1,1 milioni di euro) come risarcimento. Le famiglie dei pescatori indiani avrebbero infatti accettato l'indennizzo e la somma di denaro si aggiunge a quella già versata in passato dal nostro Paese per circa 245 mila euro.

Tribunale internazionale assegna il processo sui marò all'Italia

La scorsa estate il Tribunale arbitrale internazionale sul caso dei marò ha dato ragione all’Italia. I giudici hanno riconosciuto l'immunità dei Fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone in relazione ai fatti accaduti nel febbraio 2012 e all'India viene pertanto precluso l'esercizio della propria giurisdizione nei loro confronti. Il Tribunale ha riconosciuto che i marò erano funzionari dello Stato italiano, impegnati nell'esercizio delle loro funzioni.

La lunga vicenda dei marò Latorre e Girone

La lunga vicenda dei due marò italiani ha avuto inizio il 15 febbraio del 2012 quando i due fucilieri aprirono il fuoco su una barca di pescatori, uccidendo due persone, al largo delle coste del Kerala mentre si trovavano a bordo della nave cargo Enrica Lexie. La nave vene fatta attraccare dalle autorità indiane e i due marò arrestati. Latorre e Girone sono rimasti in stato di fermo prima a bordo della Enrica Lexie, poi nel carcere di Trivandrum e quindi nei locali dell’ambasciata italiana. Dopo un lunghissimo braccio di ferro sono tornati in Italia in attesa di conoscere il loro destino.

1.320 CONDIVISIONI
Marò in India
14 contenuti su questa storia
I marò spararono convinti di essere sotto attacco di pirati. Per questo l'inchiesta è stata archiviata
I marò spararono convinti di essere sotto attacco di pirati. Per questo l'inchiesta è stata archiviata
Il caso Marò: il gip di Roma archivia l'inchiesta su Latorre e Girone
Il caso Marò: il gip di Roma archivia l'inchiesta su Latorre e Girone
"Prove insufficienti": la procura chiede l'archiviazione per i marò Latorre e Girone
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni