Italia nella morsa del maltempo. Secondo le previsioni meteo di domani, sabato 21 novembre, oltre ad un calo generalizzato delle temperature, sono attesi pioggia e temporali anche di una certa intensità, ragion per cui la Protezione civile ha diramato allerta meteo nella maggior parte delle regioni italiane: rossa in Calabria, arancione su Basilicata, Puglia, Campania e ancora alcuni versanti della Calabria, e gialla su altre nove regioni in totale, tra cui Abruzzo, Molise e su settori di Marche, Lazio, Campania, Puglia, Calabria, Sardegna e Sicilia. Ecco, di seguito, cosa ci aspetta nelle prossime ore.

Allerta meteo domani: l'elenco delle regioni interessate

La Protezione civile, come comunicato sul proprio sito ufficiale, ha diramato allerta meteo per domani, sabato 21 novembre. "L’avviso prevede dalla mattinata di domani – si legge nella nota – il persistere di venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca forte su Sardegna, Emilia- Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Campania. Forti mareggiate lungo le coste esposte. In Calabria, a partire dal primo pomeriggio, si prevedono venti da forti a burrasca nord-orientali con raffiche fino a burrasca forte. Previste forti mareggiate sulle coste esposte. Sempre sullo stesso territorio si prevede il persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale". I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locale attività elettrica e forti raffiche di vento". Per tanto, è stata diramata allerta rossa su gran parte del versante ionico della Calabria; allerta arancione su Basilicata, gran parte di Puglia e Campania e su parte della Calabria e infine allerta gialla in Abruzzo, Molise e su settori di Marche, Lazio, Campania, Puglia, Calabria, Sardegna e Sicilia.

Nel weekend freddo e temporali in tutta Italia

Non solo domani, sabato 21 novembre, sarà una giornata all'insegna del maltempo. Ma piogge e temporali continueranno anche nel resto del weekend. Nelle prossime 24 ore sono attesi rovesci in Abruzzo e Molise, ma anche nel Lazio, in Sardegna e in Sicilia. I fenomeni più abbondanti riguarderanno però la Puglia, la Basilicata e la Calabria ionica dove alto è il rischio di nubifragi. Attenzione inoltre alla neve che potrà cadere localmente sotto forma di bufera sui comparti appenninici, a quote prossime ai 900 metri sui rilievi abruzzesi e un po' più in alto su quelli meridionali. Il resto del Centro-Nord, nonostante un clima più stabile, dovrà fare i conti con un contesto assai freddo e ventoso con le prime gelate notturne.