Covid 19
26 Marzo 2021
16:29

Le regioni italiane che hanno vaccinato contro il Covid meno over 80 finora

In Italia è stato vaccinato contro il Covid-19 con doppia dose solo il 23,52% degli over 80, che rappresentano la fascia più a rischio di contrarre la forma grave della malattia. In otto regioni la percentuale si ferma al di sotto del 20%: si tratta di Sardegna, Toscana, Calabria, Umbria, Lombardia e Puglia, Sicilia e Abruzzo.
A cura di Ida Artiaco
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

In Italia sono stati finora vaccinati in totale contro il Covid-19, quindi anche con il richiamo, 983.320 ultraottantenni, cioè il 23,52% di questa fascia di popolazione, che rappresenta quella più a rischio di contrarre la forma grave della malattia e con esiti spesso letali. È quanto emerge dai dati aggiornati pubblicati sul sito del governo. Gli over 80 che hanno ricevuto invece solo la prima dose sono 2.173.782, cioè il 48,74%. Ma le percentuali variano molto da regione a regione. Sono ben otto quelle che hanno vaccinato meno del 20% di questa categoria, che era stata indicata come prioritaria dall'Esecutivo, una cifra dunque molto bassa.

Si tratta di Sardegna 6,32%, Toscana 10,47%, Calabria 13,03%, Umbria 16,57%, Lombardia e Puglia 17,28%, Sicilia 17,86% e Abruzzo 18,49. Al capo opposto della classifica ci sono, in testa, la Provincia autonoma di Trento con il 41,37% degli over 80 vaccinati e la Provincia autonoma di Bolzano (35,73%). Tra le Regioni la migliore è la Basilicata con il 34,88%, poi l'Emilia Romagna con il 30,18%. Tra le altre regioni il Lazio è al 27,56%, il Veneto al 21,03%, il Piemonte al 21,97%. Non va meglio, però, con le altre fasce della popolazione più anziana. Sempre secondo i dati aggiornati dal governo, solo l'1,62% tra i 70 e i 79 anni è stato vaccinato con due dosi di vaccino, pari a 96.312 persone. Hanno invece ricevuto la prima dose in questa fascia d'età il 5,64% del totale, pari a 352.227 soggetti. La Regione che ne ha vaccinati con richiamo di più è la Valle d'Aosta con il 2,76%, sul fondo della classifica la Puglia con lo 0,99%.

In totale, le persone che in Italia hanno completato il ciclo vaccinale, cioè che hanno ricevuto sia la prima che la seconda dose, sono 2.787.749. Si specificano poi le dosi somministrate per le diverse categorie: per gli over 80 sono 2.722.056, per le persone tra i 70 e i 79 anni appena 352.227. Gli ospiti delle Rsa che hanno ricevuto il vaccino sono invece 533.316. Tra il personale sanitario le somministrazioni sono state 2.929.452, mentre tra quello scolastico 880.409. Ad ogni modo, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha ribadito proprio oggi come il governo e il commissario straordinario per l'emergenza, il generale Francesco Figliuolo, siano al lavoro per arrivare a somministrare 500 mila dosi al giorno: "L'obiettivo del mezzo milione di dosi in aprile comincia a vedersi con più probabilità", ha detto il premier.

27588 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni