Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

È stato arrestato per omicidio stradale il carabiniere del corpo Forestale Giuseppe Calianno che la scorsa notte ha provocato un incidente finito in tragedia. Il carabiniere, infatti, percorreva contromano e sotto l'effetto di alcol un tratto della statale Lecce-Brindisi quando si è scontrato con una Renualt Clio, uccidendone il conducente. La vittima era un dipendente del comune di Brindisi.

Il Carabiniere di 34 anni, finito ai domiciliari senza obbligo di sorveglianza come disposto dal Pm Giovanni Gallone, si trova ora presso l'ospedale nel reparto di ortopedia. Calianno è ora accusato di omicidio stradale aggravato e nei prossimi giorni sarà chiamato davanti al Gip che ne convaliderà l'arresto. A quanto segnalano i media locali, l'udienza potrebbe anche avvenire in ospedale, dove l'uomo rimarrà presumibilmente ricoverato anche nei prossimi giorni in seguito alle ferite riportate nello schianto.

L'incidente è avvenuto all'incirca resso lo svincolo per Surbo alle prime ore dell'alba, quando il carabiniere ha imboccato contromano la staatle 613. Ha percorso più di 10 chilometri dal lato sbagliato della carreggiata, quando si è scontrato con l'auto guidata da Desiderio Serio, la vittima. Per l'uomo non c'era nulla da fare all'intervento dei sanitari del 118 che non hanno potuto fare altro che contastarne il decesso. In macchina con la vittima era presente anche un amico, un uomo di San Pietro Vernotico, che è rimasto ferito e si trova anch'egli al momento in ospedale.