11.907 CONDIVISIONI
21 Dicembre 2019
21:56

Gli auguri di Alex Maria a un anno dal trapianto: “Donate il midollo, regalate la vita”

Sulla pagina Facebook dedicata ad Alessandro Maria Montresor, il bambino sottoposto all’ospedale Bambin Gesù a un trapianto di cellule staminali emopoietiche, è stata pubblicata una foto col piccolo Alex con un vestitino da Babbo Natale e gli auguri di buone feste. E l’invito è sempre lo stesso: donare per regalare la vita.
A cura di Susanna Picone
11.907 CONDIVISIONI

È un bambino che appare felice, sorridente, che si fa fotografare col suo vestitino di Santa Claus davanti a un albero di Natale, un bambino – Alessandro Maria Montresor, per tutti il piccolo Alex – che finalmente può vivere una vita normale. La sua foto campeggia su Facebook in un post pubblicato sulla pagina attraverso la quale mamma e papà nei mesi scorsi hanno dato aggiornamenti sulle condizioni del loro bambino. “20/12/2018 – 20/12/2019. È già trascorso 1 anno dal trapianto”, si legge nel post, attraverso il quale il piccolo Alex fa i suoi auguri di Natale e ricorda, ancora una volta, l’importanza di donare. Il bimbo, affetto da una malattia genetica rara, la linfoistiocitosi emofagocitica (HLH), era stato portato a Roma e sottoposto a 18 mesi d’età a un trapianto di cellule staminali emopoietiche all’ospedale Bambin Gesù, nel reparto guidato dal professor Franco Locatelli. Il piccolo Alex Maria aveva ricevuto le cellule del suo papà che, a distanza di qualche settimana, avevano perfettamente attecchito. E ora sta bene.

“Grazie a tutte le persone che mi sono state vicine, ai medici e agli infermieri che mi hanno curato. In attesa di Babbo Natale vorrei mandarvi gli auguri di Buon Natale e di Buone Feste, con un pensiero speciale a tutte le persone malate, che sono in attesa di un trapianto, e a quelle che purtroppo non ci sono più. Grazie a tutti i nuovi donatori, e a quelli che verranno e… per quelli che ci stanno ancora pensando… ricordatevi che con la donazione delle cellule staminali emopoietiche si può regalare, senza troppa fatica, il dono più bello che una persona possa mai ricevere – un dono per la VITA!!!”, si legge nel post su Facebook. Alex Maria Montresor lo scorso anno era stato trasferito a Roma dall’ospedale Great Ormond Street di Londra, dove era stato dichiarato inguaribile. La sua vicenda aveva commosso l’Italia intera, scatenando in tutto il Paese una gara di solidarietà per trovare un donatore compatibile: migliaia di persone in pochi mesi si erano iscritte al registro nazionale dei donatori di midollo osseo effettuando il test per individuare un’eventuale compatibilità per il trapianto.

11.907 CONDIVISIONI
Uccise il padre per difendere la mamma, assolto Alex Pompa: "Adesso voglio solo una vita normale"
Uccise il padre per difendere la mamma, assolto Alex Pompa: "Adesso voglio solo una vita normale"
Guido Maria Brera a Fanpage.it: “L'inquinamento dell'aria? È come un’epidemia di Covid ogni anno”
Guido Maria Brera a Fanpage.it: “L'inquinamento dell'aria? È come un’epidemia di Covid ogni anno”
Alex Pompa assolto dopo aver ucciso il padre, la madre: "Se avessi denunciato sarei morta"
Alex Pompa assolto dopo aver ucciso il padre, la madre: "Se avessi denunciato sarei morta"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni