Un focolaio è stato registrato in una Rssa in Puglia, nel Barese. La struttura si chiama Casa Caterina e si trova ad Adelfia. Qui ben ventotto persone, tra operatori e ospiti sono risultati positivi al Covid-19. Quindici positivi sono stati individuati tra gli operatori (su 35 dipendenti), come scrive BariToday, mentre 13 sono gli anziani positivi tra i 75 ospiti della struttura sociosanitaria. Contagiato anche il direttore sanitario. Tutte le persone testate che hanno contratto l'infezione sono al momento asintomatiche.

La scorsa settimana avevano ricevuto la prima dose del vaccino. Non c'è alcun collegamento comunque tra la positività al virus e la somministrazione vaccinale. L'immunità al Covid si raggiunge infatti sette giorni dopo la seconda somministrazione, che avviene a 3 settimane di distanza dalla prima: "Il vaccino non ha niente a che vedere con i contagi" ha confermato anche il direttore sanitario Nicola Dellino.

Con 74.547 dosi somministrate, la Puglia ha utilizzato il 79.9% dei vaccini a sua disposizione in questo momento. Mentre domani, è prevista la consegna di nuove 27mila fiale da Pfizer. L'azienda farmaceutica ha confermato la distribuzione delle dosi, secondo quanto riferiscono all'Ansa fonti sanitarie pugliesi. Mentre da Moderna dovrebbe arrivare 4.400 dosi tra mercoledì e giovedì prossimi.

In questo momento in Puglia si sta procedendo ai richiami, le nuove inoculazioni sono state rallentate in attesa dell'arrivo di altre consegne. Stando al report del ministero della Salute, sono 6.679 i pugliesi da 70 anni in su ad essere stati vaccinati: in gran parte sono ospiti delle Rsa e Rssa.