100 CONDIVISIONI
8 Ottobre 2017
19:32

Ferrara: fratello dell’attentatore di Marsiglia arrestato dall’antiterrorismo

La cattura da parte della polizia italiana in esecuzione di un mandato di cattura europeo emesso dagli investigatori parigini. Anche il killer di Marsiglia, Ahmed Hanachi, aveva avuto dei trascorsi in Italia dove si era spostato con una italiana e aveva vissuto per un po’ di tempo ad Aprilia.
A cura di Antonio Palma
100 CONDIVISIONI

L'inchiesta degli inquirenti francesi su Ahmed Hanachi, l'attentatore che il primo ottobre scorso ha ucciso a coltellate due ragazze di 17 e 21 anni  alla stazione di Marsiglia in un attacco terroristico prima di essere ucciso dalla polizia, tocca nuovamente l'Italia. Nelle scorse ore infatti uno dei fratelli di Ahmed è stato arrestato dalla polizia italiana nel nostro Paese  in esecuzione di un mandato di cattura europeo emesso dagli investigatori parigini dell'antiterrorismo. Come rivela Repubblica, l'arresto è scattato in gran segreto sabato scorso  a Ferrara quando l'uomo è stato bloccato nel pomeriggio  dagli agenti i della Digos di Bologna che da tempo lo tenevano sotto controllo.

Si tratterebbe del 25enne Anis Hannachi. Per lui le accuse sono di di associazione terroristica e complicità nell'attentato. A coordinare la cattura è stata la procura Antiterrorismo di Roma a cui è arrivata la richiesta della magistratura francese. Sul caso i pm comunque mantengono il massimo riserbo e non hanno rivelato luoghi e circostanze esatte della cattura. Non è la prima volta però che il caso di Ahmed Hanachi tocca l'Italia visto che l'attentatore di Marsiglia, in passato era spostato con una italiana e aveva soggiornato per un certo tempo anche nel nostro Paese, ad Aprilia, in provincia di Latina, prima di trasferirsi i definitivamente in Francia.

In particolare, come accertato dalle indagini, il 30enne con passaporto tunisino era arrivato in Italia dalla Francia nel 2006 e nel nostro aveva sposato alcuni anni dopo una cittadina italiana da cui poi aveva divorziato. Per questo sul caso anche la procura di Roma ha deciso di aprire un fascicolo per associazione terroristica, indagando sui trascorsi italiani dell'uomo. Nell'ambito delle indagini  i magistrati sono in attesa di ascoltare la ex moglie di Ahmed Hannachi che dopo una relazione travagliata lo aveva lasciato e ora vive in Tunisia con un altro uomo. Proprio in Tunisia nei giorni scorsi erano stati arrestati altri due fratelli dell'attentatore, uno dei quali ritenuto parte di una cellula jihadista pronta a colpire.

100 CONDIVISIONI
Progettavano un attentato terroristico con armi biologiche: arrestati in Germania due iraniani
Progettavano un attentato terroristico con armi biologiche: arrestati in Germania due iraniani
Soffoca il fratello disabile e si suicida impiccandosi, tragedia scoperta da terzo fratello a Ortona
Soffoca il fratello disabile e si suicida impiccandosi, tragedia scoperta da terzo fratello a Ortona
Alice Neri, i dubbi del fratello Matteo:
Alice Neri, i dubbi del fratello Matteo: "Escludo conoscesse Gaaloul, qualcuno l'ha minacciata"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni